PROFESSIONE CASA NMA feb2018 AMF - FARMACIE COMUNALI 1 ANFFAS sharebot_monza
sharebot_monza
MCDONALD\'S
MCDONALD\'S
Cinifabrique SALA ASSICURAZIONI

Nordmilano24

News

Cinisello Balsamo, da lunedì via alle richieste per i buoni alimentari

Cinisello Balsamo, da lunedì via alle richieste per i buoni alimentari
aprile 03
18:51 2020

CINISELLO BALSAMO – A partire dal prossimo 6 aprile sarà possibile anche per i cittadini di Cinisello Balsamo avviare le richieste per ottenere il buono spesa destinato alle persone in difficoltà economiche legate all’emergenza sanitaria, non in carico ai Servizi Sociali o alla rete territoriale. Stamane l’Amministrazione comunale ha infatti deliberato modalità, criteri e soggetti destinatari delle risorse – che ammontano a 420mila euro – anticipate al Comune dal Fondo di Solidarietà, convogliate nel proseguimento dell’azione di distribuzione dei pacchi alimentari e nell’acquisto di buoni pasto.

I soggetti destinatari dei buoni alimentari saranno primariamente i disoccupati, chi negli ultimi due mesi ha perso il lavoro o è in attesa della cassa integrazione, chi ha la P. Iva e si è visto ridurre drasticamente il fatturato, ma anche nuclei familiari mono genitoriali, nuclei con presenza di persone con disabilità e in situazione di fragilità economica, famiglie numerose con tre o più figli, anziani over 65 in assenza di pensione, e ancora nuclei familiari che per ragioni di salute o lutto si sono visti privare del reddito principale. Inoltre potranno farne richiesta le categorie di Piva non comprese dagli aiuti statali, nuclei che a seguito dell’emergenza si trovano con conti correnti congelati o nell’indisponibilità temporanea dei propri beni o non possiedono strumenti di pagamento elettronici, i percettori di reddito di cittadinanza qualora fosse sospeso, revocato o decaduto o che hanno visto decurtato il reddito familiare di uno dei componenti.

I buoni avranno un valore mensile di 150 euro per i nuclei familiari di un solo componente, di 100 euro per ogni componente aggiuntivo. È inoltre previsto un buono di 150 euro per ogni membro della famiglia di età compresa tra 0 e 3 anni. L’erogazione sarà mensile e potrà essere rinnovata. Per accedere alla misura sarà necessario non superare un determinato valore del patrimonio mobiliare e in particolare non oltre i 4mila euro per i singoli, incrementato di 1,5 mila euro per ogni ulteriore componente del nucleo familiare o di componenti con disabilità (3mila euro in più per ogni componente con disabilità).

La domanda e relativa dichiarazione per l’ottenimento del buono – che potrà essere inoltrata da un solo componente per nucleo – dovrà essere presentata online sul sito del Comune, operativo da lunedì 6 aprile, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 12.30. A valutare i requisiti per accedere alla misura dei buoni alimentari saranno gli uffici dei Servizi Sociali, che definiranno il relativo contributo spettante a ciascun caso.

 “Comprendiamo bene le difficoltà in cui si possono trovare alcune famiglie, sopraggiunte a causa dell’emergenza per motivi di salute o per la mancanza del lavoro – spiega l’Assessore ai Servizi Sociali, Valeria De Cicco – Da subito, insieme ai tecnici, ci siamo messi al lavoro per valutare le possibili soluzioni. Già all’inizio della crisi epidemiologica, ancora prima di ogni misura, ci siamo dati da fare per dare risposte rapide e tempestive alle persone in difficoltà e alle categorie più fragili come i nostri anziani, istituendo il Comitato Operativo Comunale, rafforzando il canale di accesso ai Servizi Sociali e mettendo in campo la rete del terzo settore”. In quest’ottica proseguirà il servizio di distribuzione dei pacchi alimentari settimanali a circa 120 famiglie in forte difficoltà economica già in carico ai Servizi Sociali e segnalate dai soggetti della rete di terzo settore territoriale, grazie alle forniture del Banco Alimentare e del Social Market. Inoltre ad oggi sono 700 le richieste di aiuto giunte tramite il servizio di prossimità “A un passo da te” di consegna di spesa e farmaci a domicilio, attivato da Croce Rossa e Protezione Civile in collaborazione con il Comune e coordinato dall’Assessore alla Centralità della Persona, Riccardo Visentin.

L’erogazione dei buoni spesa sarà inoltre occasione per sostenere il tessuto commerciale cittadino, provato anch’esso dall’emergenza: “A tal proposito abbiamo deciso di definire con un’azienda operante nel settore sul territorio comunale un accordo per l’emissione dei buoni – spiega il Vicesindaco con delega al Commercio, Giuseppe Berlino – Oltre agli esercizi già convenzionati, potranno aggiungersi quelli di generi alimentari interessati ad aderire al sistema di vendita con l’accettazione dei buoni spesa”. Dalla prossima settimana partirà la manifestazione d’interesse aperta agli esercizi, dopodiché verrà reso noto l’elenco degli aderenti all’iniziativa (per i negozianti che sottoscriveranno la convenzione non è prevista alcuna commissione), che saranno gli unici nei quali si potrà spendere il buono alimentare.

 

Cinisello Balsamo, da lunedì via alle richieste per i buoni alimentari - overview

Sommario: Cinisello Balsamo, da lunedì via alle richieste per i buoni alimentari

Tags
Share

Autore

Micol Mule

Micol Mule

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube