Cinifabrique sharebot_monza
sharebot_monza
NMA feb2018 ZOO CLUB
ZOO CLUB
PROFESSIONE CASA MCDONALD\'S
MCDONALD\'S
AMF - FARMACIE COMUNALI 1

Nordmilano24

News

Coronavirus, le misure per arginarlo nel Nord Milano: stop alle scuole, fermi pub e discoteche.

Coronavirus, le misure per arginarlo nel Nord Milano: stop alle scuole, fermi pub e discoteche.
febbraio 23
21:55 2020

NORD MILANO – IN AGGIORNAMENTO  Nelle Regioni del Nord stop a scuole, lezioni universitarie e ingressi ai musei. In tutta la Lombardia fermi anche pub e discoteche. Sono le misure che Regione Lombardia ha adottato per arginare il pericolo di contagio da Coronavirus.

La Regione Lombardia ha predisposto infatti un’ordinanza, firmata dal presidente Attilio Fontana di concerto con il ministro della salute Roberto Speranza, valida per tutto il territorio lombardo.

In particolare, fatto salvo quanto gia’ disposto con le norme e le ordinanze per i Comuni compresi nella ‘zona rossa’ di Codogno, Castiglione D’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano, per il restante territorio della Regione Lombardia valgono le seguenti disposizioni

1) la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico;

2) chiusura dei nidi, dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza
delle attività  scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e
università per gli anziani a esclusione di specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività
formative svolte a distanza;

3) la sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei, dei cinema e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti e luoghi;

4) la sospensione di ogni viaggio d’istruzione, sia sul territorio nazionale sia estero;

5) la previsione dell’obbligo da parte degli individui che hanno fatto ingresso in Lombardia da zone a rischio
epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione mondiale della sanità, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, che provvede a comunicarlo all’autorità sanitaria competente per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con
sorveglianza attiva;

Chiusura bar e locali notturni dalle ore 18 alle 6

Per quanto riguarda la chiusura di tutte le attività commerciali, ad esclusione di quelle di pubblica utilità e dei
servizi pubblici essenziali (di cui agli articoli I e 2 della legge 12 giugno 1990, 146, ivi compresi gli esercizi commerciali
per l’acquisto dei beni di prima necessità), le chiusure delle attività commerciali sono disposte in questi termini:

– bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento aperto al pubblico sono chiusi dalle ore 18.00
alle ore 6.00; verranno definite misure per evitare assembramenti in tali locali;
– per gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati è disposta la chiusura nelle giornate di sabato e domenica, con eccezione dei punti di vendita di
generi alimentari;
– per le manifestazioni fieristiche, si dispone la chiusura.

“Il Presidente della Regione Lombardia, sentito il Ministro della Salute – conclude l’ordinanza – può  modificare le
disposizioni di cui alla presente ordinanza in ragione dell’evoluzione epidemiologica. La presente ordinanza ha
validità  immediata e fino a domenica 1 marzo 2020 compreso, fatte salve eventuali e ulteriori successive disposizioni”.

Come comportarsi in caso di necessità

Oltre al numero unico di emergenza 112, si ricorda che i cittadini che hanno sintomi influenzali non devono recarsi in Pronto Soccorso ma chiamare il numero verde unico regionale 800.89.45.45
Per informazioni generali chiamare invece il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.
Si invitano gli utenti ad utilizzare i canali di comunicazione ufficiali per gli aggiornamenti che seguiranno

Le iniziativa dei Sindaci del Nord Milano

Intanto, oggi nel tardo pomeriggio, il Sindaco di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi, ha fatto sapere i provvedimenti che verranno posti in essere già da domani mattina.

“Per domani, lunedì 24 febbraio 2020, – si legge sulla pagina Facebook del primo cittadino di Cinisello Balsamo, tutti gli Uffici comunali saranno chiusi al pubblico per consentire la messa in atto di misure di prevenzione rispetto all’epidemia, ad esclusione degli uffici demografici e stato civile”.

Saranno chiusi al pubblico fino a nuove disposizioni:
il Centro Culturale il Pertini
la Civica Scuola di Musica Salvatore Licitra
le sale di Villa Ghirlanda Silva
il Coworking CoFo in Villa Forno

e sono sospese le attività:
nei Centri di aggregazione per gli Anziani
nei Centri di aggregazione giovanili
nei centri diurno disabili (CDD) e centri socioeducativi (CSE)
negli impianti sportivi
tutte le manifestazioni e gli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale o da soggetti privati e/o associazioni

E’ fortemente raccomandato di rinviare ogni assemblea (condominiale, associativa e altro) prevista in questa settimana in attesa di conoscere meglio l’evolversi dello scenario epidemiologico”.

 

 

Analoghi provvedimenti sono stati adottati anche dagli altri sindaci del Nord Milano.

Il sindaco di Paderno Dugnano, Ezio Casati, ha comunicato quanto segue:

per lunedì 24 febbraio 2020, tutti gli Uffici comunali saranno chiusi al pubblico per consentire l’adozione di procedure organizzative e l’allestimento di misure di prevenzione rispetto all’epidemia in atto;

– fino al 29 febbraio compreso saranno chiusi al pubblico, la Biblioteca Tilane e il Centro Culturale (l’Ufficio Cultura, Sport e Tempo Libero riceverà esclusivamente su appuntamento)
– fino al 29 febbraio compreso saranno sospese le attività nei Centri di aggregazione per gli Anziani
– fino al 29 febbraio compreso saranno sospese le attività nei Centri di aggregazione giovanili
– fino al 29 febbraio compreso saranno sospese le attività negli impianti sportivi
– fino al 29 febbraio compreso saranno sospese tutte le manifestazioni e gli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale o da soggetti privati e/o associazioni
E’ fortemente raccomandato di rinviare ogni assemblea (condominiale, associativa e altro) prevista in questa settimana in attesa di conoscere meglio l’evolversi dello scenario epidemiologico.

 

Coronavirus, le misure per arginarlo nel Nord Milano: stop alle scuole, fermi pub e discoteche. - overview

Sommario: I provvedimenti della Regione per arginare il pericolo di contagio da Coronavirus.

Tags
Share

Autore

Angelo De Lorenzi

Angelo De Lorenzi

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube