AMF - FARMACIE COMUNALI 1 PROMO DAL 7/09 Cinifabrique ANFFAS SALA ASSICURAZIONI UNIABITA DAL 23/10/2020 MCDONALD\'S
MCDONALD\'S
sharebot_monza
sharebot_monza
PROFESSIONE CASA FA - DISINFEZIONE - SANIFICAZIONE

Nordmilano24

News

Cologno Monzese: una fiaccolata per ricordare Giuseppe Cicciù, vittima del deragliamento del Frecciarossa

Cologno Monzese: una fiaccolata per ricordare Giuseppe Cicciù, vittima del deragliamento del Frecciarossa
febbraio 07
13:00 2020

COLOGNO MONZESE – Sono tante le persone che ieri sera a piccoli gruppi hanno raggiunto piazza XI Febbraio fino a gremirla, per stringersi attorno alla famiglia di Giuseppe Cicciù, il macchinista del Frecciarossa 9595 che all’alba è deragliato nel lodigiano portandosi via Giuseppe e il collega Mario Di Cuonzo.

All’appuntamento per la fiaccolata arrivano i parenti, gli amici più stretti, i vicini di casa e le istituzioni cittadine, ma anche tante persone che avevano conosciuto Giuseppe marginalmente, rimanendo colpite dalla sua grande disponibilità a rendersi utile per il comune in cui ormai risiedeva da anni, insieme alla moglie e al figlio 14enne.

“Sono i fatti che parlano”, dice un amico di Giuseppe, anche lui macchinista “e non è ancora niente”. Una persona altruista, sempre disponibile e in prima fila quando c’era da mettersi all’opera per una buona causa, così lo descrive chi lo conosceva: “Dove poteva aiutare lui c’era – sottolinea un gruppo di amici – era presente a qualsiasi iniziativa in cui poteva dare il suo contributo”. Alcuni ricordano la sua attenzione ai problemi anche sul lavoro, come delegato sindacale – fino a non molto tempo fa – della Cisl Ferrovie e il suo impegno nel volontariato in città: “Insieme abbiamo dato una mano nella ristrutturazione della scuola dell’infanzia in via Martin Luther King”. Giuseppe era un uomo pragmatico, uno di quelli che non si tira mai indietro davanti alle difficoltà, e sempre con il sorriso: “Lo conosco da 20 anni – ricorda commossa la cognata – ed è sempre stato così Peppino, con un cuore immenso”.

E poi il suo lavoro, la sua vita. 30 anni a bordo dei treni con la passione di chi “è nato con il treno il mano”, dice con un sorriso che allenta la tensione un’amica di Giuseppe. “Nessuno si aspettava una tragedia simile – commentano gli amici – non sull’alta velocità. Lui credeva molto nell’automazione, si fidava tanto”. Quell’ultimo post sul suo profilo social “La prevenzione è da sempre l’arma migliore” suona oggi per tutti come un doloroso presagio.

Raccolti in preghiera, chi in silenzio, il corteo si snoda lungo le vie cittadine fino a raggiungere il civico 2 di via Turati per un ultimo momento di raccoglimento.

Spente le candele alcuni amici e colleghi sperano che nel prossimo futuro non si spenga anche l’attenzione nei confronti della famiglia di Giuseppe e lanciano un appello alle Ferrovie dello Stato: “Sarebbe un buon gesto se Ferrovie sostenesse la famiglia con l’assunzione della moglie, seguendo l’esempio di Sea che dopo il disastro di Linate del 2001 assunse i figli dei dipendenti. Non dimentichiamoci che c’è un minore in casa e gli va garantito il futuro”.

Per il giorno delle esequie, ancora da definire, il Sindaco di Cologno Monzese Angelo Rocchi ha proclamato il lutto cittadino.

 

Cologno Monzese: una fiaccolata per ricordare Giuseppe Cicciù, vittima del deragliamento del Frecciarossa - overview

Sommario: Cologno Monzese: una fiaccolata per ricordare Giuseppe Cicciù, vittima del deragliamento del Frecciarossa

Tags
Share

Autore

Micol Mule

Micol Mule

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube