Mar. 06 Dic. 2022
HomeAttualitàCinisello Balsamo, la mostra su Etty Hillesum

Cinisello Balsamo, la mostra su Etty Hillesum

[textmarker color=”E63631″] CINISELLO BALSAMO -[/textmarker] Il 27  gennaio si è tornato a far memoria di quell’orrore che ha segnato la storia moderna, la tragedia della Shoah. 

Quest’anno il Centro Culturale Cara Beltà, in collaborazione con il Comune di Cinisello Balsamo, ha proposto di affrontare questa celebrazione con il volto delle donne dell’Orchestra di Auschwitz.

Lo spettacolo svoltosi lunedì 27 gennaio al CineTeatroPax  con il concerto-spettacolo “Le signore dell’orchestra: memorie di una musicista ad Auschwitz”, a cura di EquiVoci Musicali, ha riproposto l’esperienza delle 47 donne musiciste che avevano il compito di “intrattenere” gli ufficiali nazisti, “accogliere” le nuove arrivate e “accompagnare”le detenute al lavoro. Tra loro Alma Rosè, violinista austriaca e nipote di Gustav Mahler, e Fania Fénélon, pianista, compositrice e cantante miracolosamente sopravvissuta fino alla liberazione nel campo di Bergen-Belsen nel 1945.

Il secondo appuntamento è la mostra dedicata a Hetty Hillesum, una giovane ebrea olandese morta ad Auschwitz. Figure che mostrano un amore infinito per la vita e la bellezza e rappresentano un segno di speranza pur dentro il dramma.

L’appuntamento è dall’8 al 16 febbraio con la mostra “Etty Hillesum. Il cielo vive dentro di me”, racconto del percorso umano e intellettuale alla ricerca di sé compiuto dalla giovane ebrea olandese che ha instaurato un profondo dialogo con Dio e con il prossimo, trovando dentro di sé la forza di amare ogni uomo, anche il nemico più sanguinario.

Nei suoi Diari scrive: “Una volta è un Hitler; un’altra è Ivan il Terribile, per quanto mi riguarda; in un caso è la rassegnazione, in un altro sono le guerre, o la peste e i terremoti e la carestia. Quel che conta in definitiva è come si porta, sopporta, e risolve il dolore, e se si riesce a mantenere intatto un pezzetto della propria anima”.

Sabato 8 febbraio alle ore 17.45, presso la Sala dei paesaggi di Villa Ghirlanda Silva, si terrà l’incontro di presentazione della mostra con il curatore don José Claveria.

Sono previste visite guidate, anche per le scuole, su prenotazione: 320 0329304 carabeltacentroculturale@gmail.com

 

ARTICOLI CORRELATI