Gio. 18 Ago. 2022
HomeAttualitàNord Milano, M5: in arrivo 900 milioni per il prolungamento della linea

Nord Milano, M5: in arrivo 900 milioni per il prolungamento della linea

[textmarker color=”E63631″] NORD MILANO -[/textmarker] La tanto attesa firma finalmente è arrivata. La convenzione per l’erogazione del finanziamento pubblico di 900 mln di euro per la realizzazione del prolungamento della linea M5 della metropolitana – dalla stazione Bignami di Milano fino a Monza – è stata sottoscritta dal Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti.

L’iter per la realizzazione dell’opera ha visto l’approvazione, da parte dei Comuni coinvolti e di Regione Lombardia, degli atti propedeutici per il prolungamento della M5 tra cui i vari Protocolli d’Intesa e la ripartizione dei costi a carico degli Enti ed ora, a distanza di alcuni mesi, anche la convenzione per lo stanziamento dei fondi statali.

Il prolungamento della M5 avrà un costo complessivo di 1265 milioni di euro, di cui 283 stanziati da Regione Lombardia, 37 milioni dal Comune di Milano, 27,5 milioni dal Comune di Monza, 13 milioni dal Comune di Cinisello Balsamo, 4, 5 milioni dal Comune di Sesto San Giovanni e infine i 900 milioni restanti, stanziati dallo Stato.

Al plauso per la firma di Roma che giunge da Palazzo Pirelli, fa eco il Sindaco di Cinisello Balsamo Giacomo Ghilardi: “Stiamo parlando di un’opera indispensabile e strategica non solo per la nostra città ma per tutto il Nord Milano – ha dichiarato in una nota – Il prolungamento della M5 verso Monza prevede un tracciato di 13 chilometri e 11 stazioni di cui 4 a Cinisello Balsamo”.

Le fermate in questione saranno Testi-Gorky, Rondinella-Crocetta, Cinisello -Bettola e Balsamo-Lincoln, quest’ultima introdotta proprio dalla Giunta Ghilardi. La fermata Balsamo, lungo l’asse di via Lincoln, è collocata in un punto strategico che trova riscontro nell’analisi costi-benefici, in quanto la popolazione coinvolta risulta numericamente significativa.

“Fin da subito ci siamo messi al lavoro per rivedere il percorso della metropolitana – prosegue Ghilardi – e attraverso la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa del 19 dicembre 2018, abbiamo portato una fermata nel cuore di Balsamo, un punto strategico per la città e a reale servizio della cittadinanza. Il Comune di Cinisello Balsamo ha giocato un ruolo da protagonista nell’aver ottenuto una modifica di tracciato che ha reso lo stesso più efficiente e con una maggiore utilità pubblica”.

Un’utilità che viene riconosciuta anche dall’opposizione che però, come si legge in un post dell’ex sindaco Siria Trezzi, rimarca il “merito” dell’amministrazione Ghilardi nell’essersi “accollata 13 mln di euro di costi, quando, giocando un ruolo reale nella trattativa e facendo pesare per davvero il contributo della nostra città, si sarebbe potuto spendere meno, senza gravare in questo modo sulle casse del comune e dei cittadini”.

Ma non è questo il momento delle polemiche: “Ora con responsabilità e senza ulteriori ritardi dritti verso l’inizio dei lavori” conclude la nota del Sindaco.

 

ARTICOLI CORRELATI