Lun. 04 Mar. 2024
HomeAttualitàSesto San Giovanni, due centri aggregativi multifunzionali nei quartieri Pelucca e Rondinella

Sesto San Giovanni, due centri aggregativi multifunzionali nei quartieri Pelucca e Rondinella

[textmarker color=”E63631″] SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] Uno spazio aggregativo multi-funzionale specifico per le esigenze di socializzazione e aggregazione del quartiere in cui è inserito. Questa l’iniziativa sperimentale deliberata dalla giunta comunale che ha istituito due Cam (centro aggregativo multi-funzionale) nei quartieri Pelucca e Rondinella, mettendo a disposizione delle associazioni alcuni spazi in immobili individuati dall’Amministrazione.

All’interno dell’unità immobiliare di via Tevere 37 alla Pelucca e in via Matteotti 496 nel quartiere Rondinella, le associazioni del territorio proporranno servizi e iniziative rivolte a tutte le età a carattere culturale, sociale o sportivo che possano rispondere ai bisogni di socializzazione e aggregazione del quartiere.

“Ciascun quartiere della città ha delle esigenze specifiche – ha spiegato l’Assessore alle Politiche Sociali Roberta Pizzochera – e le associazioni di riferimento potranno così avere uno spazio a disposizione dove svolgere attività in linea con i bisogni dei cittadini”.

L’obiettivo è quello di coinvolgere in maniera sempre più attiva l’associazionismo radicato nel tessuto cittadino: “Ci aspettiamo che i Cam rispondano a bisogni e fragilità – ha concluso l’Assessore – e possano essere luogo di attuazione di politiche intergenerazionali”.

L’utilizzo di questi spazi da parte delle associazioni del territorio sarà differenziato per orari e giorni in sintonia con il calendario delle iniziative e degli eventi offerti alla popolazione anche da sodalizi differenti. Attraverso apposite convenzioni scaturiranno la contrattualizzazione per l’utilizzo dell’immobile e l’obbligo per gli assegnatari di concorrere al pagamento, tramite rimborso al Comune, delle spese di gestione – condominiali e per utenze – riferite al periodo di utilizzo.

Per svolgere l’attività all’interno dei Cam, le associazioni verranno selezionate tramite l’adesione all’avviso pubblico annuale di ricerca di sponsorizzazioni e collaborazioni e con ognuna di esse verrà stipulato un contratto di collaborazione di massimo 36 mesi.

 

 

ARTICOLI CORRELATI