sharebot_monza
sharebot_monza
NMA feb2018 Cinifabrique ZOO CLUB
ZOO CLUB
GUASTALLA
GUASTALLA

Nordmilano24

News

Cinisello Balsamo, quota 20% degli alloggi popolari agli indigenti: è polemica

Cinisello Balsamo, quota 20% degli alloggi popolari agli indigenti: è polemica
novembre 04
12:13 2019

CINISELLO BALSAMO – Il nuovo regolamento di assegnazione delle case popolari continua a far discutere, dopo le accuse lanciate dalle pagine del Giorno dalla consigliera regionale Pd Carmela Rozza secondo cui si tratta di “una riffa contro i poveri”, ora è la volta della replica ufficiale del primo cittadino.

In particolare la Rozza ha messo in discussione il sistema di assegnazione relativo agli indigenti, ovvero coloro che hanno un reddito annuo pari o inferiore a 3mila euro. Il nuovo regolamento regionale prevede che la quota delle case popolari che possono essere assegnate a questa categoria sia fissata al 20% e cita il comune di Cinisello Balsamo come esempio di come non sia chiaro, a suo avviso, il meccanismo di calcolo della quota.

Secondo la consigliera infatti, nell’ultimo bando pubblicato per l’assegnazione di 18 alloggi – con scadenza il prossimo 18 novembre – non ci sarebbe nessun alloggio riservato agli indigenti, poiché la quota del 20%sarebbe già stata coperta dalle assegnazioni del precedente bando di luglio.

“È un’affermazione non corrispondente al vero fatta solo per sollevare polemiche pretestuose – ha replicato il Sindaco Giacomo Ghilardi – è necessario far presente che la quota delle case popolari che possono essere assegnate a questa fascia di persone è sì calcolata sul numero complessivo di alloggi disponibili nell’arco dell’anno, ma è riferita a ciascun ente proprietario”. Il che significa che agli indigenti è riservata la quota del 20% degli alloggi popolari di proprietà del Comune e il 20% delle case di proprietà Aler.

“Pertanto – ha specificato Ghilardi – per quanto riguarda il Comune di Cinisello Balsamo, in questo bando è ancora disponibile un alloggio da assegnare agli indigenti che è di proprietà di Aler”.

Anche l’Assessore alle Politiche abitative e alla centralità della Persona, Riccardo Visentin, ha precisato: “Su 5 alloggi fino ad oggi disponibili di proprietà del Comune, 1 (pari al 20% della quota) è già stato assegnato con il precedente bando ad una famiglia indigente. Mentre su 11 alloggi di proprietà di Aler ad oggi disponibili, nel precedente bando ne è stato assegnato solo uno. La quota del 20% calcolata su 11 è pari a 2 alloggi. Dunque nel secondo bando c’è ancora una disponibilità di assegnazione relativa ad un alloggio di proprietà Aler”.

Inoltre con il nuovo regolamento regionale, il Comune di Cinisello Balsamo ha potuto introdurre un criterio di preferenza per la categoria sociale degli ultracinquantenni con figli che hanno perso il lavoro: “Riteniamo che oggi questa sia una delle categorie più sensibili e quindi da tutelare” ha concluso l’Assessore Visentin.

Cinisello Balsamo, quota 20% degli alloggi popolari agli indigenti: è polemica - overview

Sommario: Cinisello Balsamo, quota 20% degli alloggi popolari agli indigenti: è polemica

Tags
Share

Autore

Micol Mule

Micol Mule

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Google+
  • Twitter
  • YouTube