NMA feb2018 Cinifabrique sharebot_monza
sharebot_monza
GUASTALLA
GUASTALLA
ZOO CLUB
ZOO CLUB

Nordmilano24

News

Cinisello Balsamo, un centro aiuto per i disturbi alimentari

Cinisello Balsamo, un centro aiuto per i disturbi alimentari
ottobre 21
12:54 2019

CINISELLO BALSAMO – Sos disturbi alimentari. Le classifiche sanitarie più recenti indicano che i disturbi alimentari come anoressia e obesità affliggono oltre 3 milioni di persone in Italia e sono la seconda causa di morte tra gli adolescenti, subito dopo gli incidenti stradali. Secondo gli esperti le enormi pressioni sociali sono causa crescente di un disagio che negli adolescenti viene spesso scaricato sull’alimentazione. Anoressia e obesità sono fenomeni sempre più diffusi. Nasce da questa considerazione l’idea del Consorzio Il Sole, il poliambulatorio cooperativo di Cinisello Balsamo, che sabato mattina ha presentato il suo nuovo centro per i Disturbi del Comportamento alimentare per adolescenti. Un ambulatorio multidisciplinare che vuole diventare il punto di riferimento per tantissimi giovani e per le loro famiglie che troppo spesso faticano a riconoscere in tempo i segni della patologia e ancora a trovare un luogo nel quale possano essere curati.

“Il servizio – ci racconta la consigliera Gianfranca Duca, che insieme agli specialisti e al presidente del Consorzio Il Sole Roberto Imberti ha presentato il progetto – vuole venire incontro a quelle persone con disturbi alimentari; ci rivolgiamo in particolare alla fascia di popolazione più giovane, agli adolescenti, ma anche alle loro famiglie che si trovano a gestire situazioni assai difficili”. “Il servizio è già operativo – prosegue la Duca – e chi pensa di avere questo problema può già rivolgersi al centro con una telefonata e prenotare la prima visita. Noi vorrremmo però fare un lavoro anche di prevenzione e per questo motivo stiamo organizzando un lavoro capillare di informazione che prevede l’incontro con i giovani, sia nelle scuole, sia in altri ambiti aggregativi della città”.

“Colpiti anche i giovanissimi dai disturbi alimentari”

I disturbi alimentari non sono un fenomeno da prendere sottogamba anche perché talvolta rivelano problematiche psicologiche legate alla personalità. “Ci siamo accorti che negli ultimi anni questo problema inizia a riguardare una popolazione sempre più giovane, persino ragazze di 10-11 anni. Ecco perché è sempre più importante fare prevenzione e incontrare i giovani. Oltre a prendere in carico il ragazzo o la ragazza, il servizio affiancherà anche le famiglie che hanno bisogno di essere aiutate. Dopo la prima visita di un medico che servirà a inquadrare la situazione, la persona potrà essere seguita da vari specialisti, in particolare, se necessario, da uno psicologo, da uno psichiatra e da un dietologo.

Al convegno di sabato era presente anche l’assessore Riccardo Visentin, numerosi docenti e rappresentanti delle associazioni sportive del territorio, nonché alcuni esperti che hanno presentato le metodologie di approccio al problema dei disturbi alimentari .

«L’anoressia è una patologia facilmente diagnosticabile, perché molto visibile – ha detto la dottoressa Rosaria Landoni, pediatra all’ospedale Bassini, intervenendo all’incontro – ma non viene vista né a scuola né in famiglia». Una frase che riassume l’estrema difficoltà nel riconoscere quei disturbi alimentari che a volte nascono per motivi fisici, altre per motivi psicologici o addirittura per condizionamenti sociali come il bullismo.

Al convegno sono intervenuti anche la dottoressa Chiara Manila Galli e il professor Luigi Zappa, psichiatra e coordinatore dell’unità per i Disturbi di comportamento alimentare del San Gerardo di Monza. « I disturbi alimentari sono materia complessa e non imputabile a una sola causa – ha spiegato Flavio Doni, cardiologo e direttore sanitario del poliambulatorio Il Sole – Per questo abbiamo riunito una equipe multidisciplinare che lavorerà seguendo linee guida precise e molto rigide per identificare la tipologia di disagio, le cause che lo hanno portato in quella situazione e per trovare una soluzione insieme a lui e alla famiglia».

Il servizio sarà attivo nel poliambulatorio Diaz di via Rimembranze e potrà disporre della consulenza di Laura Bettazzi, internista, cardiologa e reumatologa; Camilla Daniela Quarticelli, psicologa e psicoterapeuta; Francesca Sirianni, laureata in Scienze della Nutrizione e in Biotecnologie mediche; Cristina Selvi, psichiatra e psicoterapeuta; Chiara Manila Galli, specialista in endocrinologia, esperta in obesità e disturbo da iperalimentazione incontrollata.


								
								
Cinisello Balsamo, un centro aiuto per i disturbi alimentari - overview

Sommario: Al via un servizio che si occuperà dei disturbi alimentari

Tags
Share

Autore

Angelo De Lorenzi

Angelo De Lorenzi

Articoli Correlati

COMMENTI

0 Commenti

Non ci sono ancora commenti!

Non ci sono ancora commenti, vuoi aggiungerne uno?

Scrivi commento

Scrivi Commento

La tua E-mail non verrà pubblicata.
*Campi obbligatori *

Newsletter

Leggi l'informativa privacy

SEGUI NORDMILANO24

  • Facebook
  • Google+
  • Twitter
  • YouTube