Sab. 16 Ott. 2021
HomeCinisello BalsamoCinisello, Affaire Bognanni: niente dimissioni per la consigliera leghista

Cinisello, Affaire Bognanni: niente dimissioni per la consigliera leghista

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Ieri sera, nella seduta di consiglio comunale a Cinisello Balsamo, le forze di centro sinistra hanno chiesto le dimissioni della consigliera della Lega Silvana Bognanni, che nei giorni scorsi aveva postato su Facebook un meme dal titolo “Sbarca e Vinci”, attaccando Pd e Chiesa cattolica per l’accoglienza ai migranti. Ma le dimissioni non sono arrivate, solo scuse.

Il post aveva scatenato le reazioni di molti, politici e cittadini, che si erano indignati di fronte al modo con cui la consigliera, rappresentante della cittadinanza, aveva deciso di trattare il tema dei flussi di migranti verso l’Italia.

Il consigliere comunale Andrea Catania ha presentato in aula l’odg in allegato sulla questione del post della consigliera Bognanni e la discussione si è aperta. La Bognanni è intervenuta chiedendo scusa per la presenza dei simboli di Chiesa Cattolica e Cooperative Sociali. Ne è seguito un acceso scambio di battute, con i consiglieri del Pd all’attacco: il capogruppo Andrea Catania ha spiegato che il riferimento ai simboli era il tema meno importante di tutto il post. Il consigliere Luca Ghezzi ha mostrato in aula dei veri Gratta e Vinci.

La maggioranza ha difeso la Bognanni spiegando che i social fanno parte della sfera personale e non sono legati alla politica. Quindi l’Affaire Bognanni si chiude così: con le scuse della consigliera, nessuna dimissione.

ARTICOLI CORRELATI