Lun. 29 Nov. 2021
HomeAttualitàMilano, accordo Atm e polizia locale: più controlli per la sicurezza sui...

Milano, accordo Atm e polizia locale: più controlli per la sicurezza sui mezzi pubblici

[textmarker color=”E63631″]MILANO[/textmarker] – Il Comandante della polizia locale di Milano, Marco Ciacci, e il direttore generale di Atm, Arrigo Giana, hanno firmato ieri mattina, presso la sede Atm di via Monte Rosa, l’accordo di collaborazione operativo tra il Comune di Milano e l’Azienda Trasporti Milanesi per prevenire situazioni di degrado, fenomeni di criminalità e presidiare la sicurezza degli utenti del trasporto pubblico locale. La vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo, e il presidente di Atm, Luca Bianchi, hanno sottolineato l’importanza di questa firma: un documento che non è solo formale, ma che rafforza l’intensa collaborazione volta a migliorare la sicurezza dei cittadini che viaggiano sui mezzi pubblici.

Si intensificano le attività del Nucleo Tutela Trasporto Pubblico (Nttp), un’unità specializzata di agenti della polizia locale, in collaborazione con gli agenti della Security di Atm, che opera sui mezzi di trasporto pubblico e nei mezzanini delle metropolitane a tutela dei viaggiatori, con l’obiettivo di prevenire fenomeni di degrado, abusivismo commerciale e di criminalità diffusa. Atm e polizia locale hanno formalizzato quella che di fatto è una collaborazione già consolidata e che nell’ultimo anno ha portato a buoni risultati. Il protocollo d’intesa firmato è infatti un documento che consolida una attività iniziata lo scorso anno come sperimentazione e che oggi avvia la propria programmazione, definendo gli obblighi reciproci e perseguendo il raggiungimento di quello che è un obiettivo comune: l’incremento del servizio di controllo per una maggior tutela dei passeggeri.

Nel 2018 sono state numerose le attività di affiancamento tra agenti della polizia locale e Guardie Particolari Giurate (Gpg) Atm. Tra queste: 792 presidi nelle principali stazioni metro, 1707 controlli a bordo dei treni delle 4 linee metropolitane; 812 pattugliamenti a bordo dei mezzi di superficie delle linee sensibili (es. linee 1, 3, 4, 14, 15, 56, 67, 90/91, 351) in orario diurno e serale; 710 fermate di superficie controllate; controlli anche su 17 parcheggi di corrispondenza.

ARTICOLI CORRELATI