Lun. 08 Ago. 2022
HomeIn evidenzaSesto, Casa Pound raccoglie firme per le elezioni. E il Pd attacca...

Sesto, Casa Pound raccoglie firme per le elezioni. E il Pd attacca ancora

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Casa Pound torna a Sesto San Giovanni, questa volta per raccogliere firme per la candidatura alle elezioni europee. L’annuncio di un gazebo per la raccolta delle adesioni a Sesto, previsto per domani, sabato 2 febbraio, in piazza Oldrini, ha sollevato ancora una volta le critiche della sinistra.

Per il Pd si tratta di un nuovo affronto, dopo la manifestazione organizzata a gennaio s Spazio Arte, a cui aveva fatto da contraltare un presidio anti fascista in centro città (nella foto). “Un vero e proprio affronto, l’ennesimo da parte di Casa Pound alla città di Sesto San Giovanni. I neofascisti tornano nella città Medaglia d’Oro alla Resistenza, e questa volta lo fanno per raccogliere le firme e presentarsi alle prossime elezioni europee. E suona un po’ come una presa in giro, visto che si presentano con un manifesto in cui campeggia in bella vista ‘exIt’, parola che evoca chiaramente il loro disegno. Ma i cittadini hanno già dimostrato da che parte stanno, con una risposta forte e chiara al presidio del 18 gennaio scorso: dalla parte dell’europeismo e della pace, gli stessi valori per cui si sono sacrificati i protagonisti della Resistenza di questa città, e che Casa Pound vorrebbe calpestare”, dice la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani.

ARTICOLI CORRELATI