Mar. 25 Gen. 2022
HomeAttualitàBresso e Politecnico di Milano: lotta congiunta alla legionella

Bresso e Politecnico di Milano: lotta congiunta alla legionella

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – Il Comune di Bresso ha stretto un accordo di collaborazione con il Politecnico di Milano per dichiarare guerra alla legionella, il batterio che da due estati provoca morti in città e che nel 2018 ha creato una epidemia di legionellosi costata la vita a 5 persone (con il contagio di altre 47).

LA notizia viene riportata dal quotidiano Il Giorno: “Tubature delle reti idriche, torri di raffreddamento delle aziende e impianti termici dei palazzi: tutto sarà controllato e monitorato per evitare una nuova diffusione del terribile batterio della legionella. Nulla sarà trascurato per riuscire a identificare le cause dell’epidemia e per organizzare le pratiche migliori che tutti i cittadini e i condomini potranno adottare già dai prossimi mesi. Proprio le cosiddette fonti iniziali, da dove si scatenò il terribile batterio, restano tutt’ora sconosciute”.

“Gli studi saranno scientifici, grazie alla professoressa Manuela Antonelli, del Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale, che si occuperà dell’acqua, e al professore Cesare Maria Joppolo, del Dipartimento di Energia, che metterà a disposizione la sua esperienza sulla impiantistica”, si legge ancora sul quotidiano locale.

CLICCATE QUI PER LEGGERE TUTTA LA NOTIZIA

Intanto la giunta avrebbe deciso che la fontana di via Roma, il Mappamondo, resterà chiusa per sempre. Quella è stata individuata dai tecnici come una delle fonti sicure di diffusione del batterio. L’amministrazione la trasformerà in un monumento con fiori.

ARTICOLI CORRELATI