Gio. 18 Ago. 2022
HomeAttualitàSesto, tre proposte per la riqualificazione delle piscine coperte

Sesto, tre proposte per la riqualificazione delle piscine coperte

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Tre proposte, da parte di altrettanti operatori economici, per riqualificare le piscine coperte di Sesto San Giovanni. Alla scadenza del bando di gara riguardante le piscine coperte, il Comune di Sesto San Giovanni fa sapere di aver ricevuto tre proposte.

“Si tratta di un primo, significativo, riscontro all’indirizzo dell’amministrazione comunale, attuato dal bando, di ricercare operatori qualificati e interessati a investire in operazioni di lungo termine, finalizzate alla riqualificazione straordinaria delle piscine comunali, a cominciare dalla piscina De Gregorio, chiusa recentemente in esecuzione del dispositivo reso dall’Agenzia di Tutela di Salute della Città Metropolitana di Milano. Le proposte, che saranno aperte nella prima seduta di gara, pubblica, saranno esaminate da una commissione, che verrà nominata a breve e sarà composta da tecnici e legali del Comune”, dicono dal Comune.

“I parametri sono stabiliti dai criteri indicati dal bando di gara, che ha stabilito l’attribuzione dei seguenti punteggi, su 100 total : 20 per i tempi di realizzazione dei lavori, 30 per la qualità gestionale e l’offerta di servizi natatori, 50 per la qualità ingegneristica e la sostenibilità economico-finanziaria della proposta. La valutazione sarà effettuata sulla base degli elementi documentali richiesti dal bando: relazione illustrativa generale, relazione tecnica, elaborati grafici, piano economico finanziario, schema di convenzione e relazione sulle caratteristiche del servizio e della gestione. L’esito della gara potrà individuare il soggetto promotore della riqualificazione di entrambe le piscine comunali, De Gregorio e Olimpia, o, in subordine nella gerarchia di valutazione, il soggetto promotore per ciascuna di esse. La proposta selezionata dalla Commissione, una volta ritenuta di interesse pubblico e quindi approvata dal Consiglio Comunale, sarà posta a base di gara riconoscendo al soggetto proponente lo stato di promotore, in applicazione del nuovo codice dei contratti pubblici”, aggiungono dagli uffici.

Il commento del sindaco Di Stefano è stato questo: “Siamo soddisfatti di questo interesse al percorso che abbiamo portato avanti per le piscine comunali e speriamo di poter contare su proposte in grado di dare un futuro importante alle piscine Olimpia e De Gregorio. Il bando di gara in forma di avviso esplorativo offre la massima trasparenza nelle operazioni di individuazione del proponente. Ora toccherà alla commissione la valutazione, siamo fiduciosi di trovare delle soluzioni positive per questi impianti”.

ARTICOLI CORRELATI