Mar. 06 Dic. 2022
HomeCinisello BalsamoCinisello: quel falò in piazza Gramsci, simbolo di degrado

Cinisello: quel falò in piazza Gramsci, simbolo di degrado

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Un falò, un piccolo falò, un piccolo fuoco. Nulla di allarmante, per carità. Però non è passato inosservato. E’ stato appiccato venerdì sera in piazza Gramsci, in pieno centro: a due passi dalla pista di pattinaggio su ghiaccio, dall’albero di Natale e dalla bancarelle che sono state posate per il fine settimana. A due passi anche dalla chiesa di Sant’Ambrogio e dalla casa del parroco. In centro, in pieno centro.

Nulla di allarmante, lo ripetiamo. Non è successo nulla. E’ solo stata bruciata carta, cartone, plastica: un fuoco “contenuto”, appiccato da alcuni giovani che frequentano la piazza nelle ore serali e notturne. Giovani italiani, per sgombrare un altro dubbio a proposito delle frequentazioni del centro storico cinisellese al chiaro di luna. Che si sono divertiti a dare fuoco a qualche rifiuto e poi hanno lasciato che il fuoco si spegnesse da solo.

In molti l’hanno notato, praticamente nessuno è intervenuto. Non è successo nulla, lo ripetiamo: non ci sono stati feriti e nemmeno danni, a parte una bella macchia nera sulle lastre di cemento della piazza. Riportiamo la notizia, con tanto di foto, perché ci pare davvero il simbolo dello stato di abbandono e degrado in cui versa da tempo il centro città, e non solo. Colpa di chi governa? Colpa dei cittadini che non intervengono e lasciano che succedano certe cose? Colpa delle forze dell’ordine che non sono abbastanza presenti sul territorio? Tutte domande lecite a cui noi non diamo risposta perché siamo abituati solo a riportare i fatti. Certo, quel falò in piazza è un fatto che dovrebbe far pensare e ragionare, immagine di degrado e di una città che sta perdendo un pezzettino della sua anima.

ARTICOLI CORRELATI