Dom. 03 Lug. 2022
HomePoliticaSesto a caccia di contributi regionali per rifare il Manin e la...

Sesto a caccia di contributi regionali per rifare il Manin e la piscina Olimpia

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – La giunta comunale di Sesto San Giovanni ha annunciato di aver deciso di aderire al bando regionale per l’assegnazione di contributi per la riqualificazione e valorizzazione dell’impiantistica sportiva di proprietà pubblica.

Il bando prevede fondi per interventi di riqualificazione di impianti sportivi esistenti, ammette la possibilità di presentare (da parte di ogni Comune) una sola domanda di contributo contenente al massimo due proposte di intervento. Prescrive, inoltre, che gli interventi siano cantierabili ma che i lavori non siano stati iniziati e stabilisce che il contributo regionale massimo assegnabile sia 80 per cento delle spese ammissibili. Così, in relazione alle linee di finanziamento stabilite e alle tipologie di intervento ammissibili, il Comune di Sesto ha deciso di partecipare al bando presentando due progetti riguardanti il centro sportivo comunale Manin e la piscina comunale coperta Olimpia.

“Il centro Manin dal 2014 è fortemente limitato nell’utilizzo dei campi e quindi nell’erogazione dei servizi alla popolazione poiché sussistono gravi deficit funzionali di impiantistica elettrica e una modalità di gestione della parte termica fortemente antieconomica. L’illuminazione esterna è infatti solo parzialmente funzionante a causa di un guasto al quadro elettrico principale e l’impianto termico centralizzato, non modulare, determina consumi e costi elevati. Il progetto è finalizzato a riqualificare il centro con opere mirate e puntuali di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico, puntando a ripristinare il carattere di poli-funzionalità del centro”, spiegano dagli uffici di Sesto. “La piscina Olimpia presenta alcune emergenti criticità connesse all’invecchiamento tecnologico e all’ammaloramento di alcune componenti edili che, se non affrontate tempestivamente, rischiano di compromettere il ciclo di vita funzionale del fabbricato medesimo”.

La somma dei due piani finanziari è 612.561,23  euro (420.701,55 per il Manin e 191.859,68 per l’Olimpia), la quota di finanziamento a carico del Comune (20 per cento) è di 122.512,25 euro, mentre la quota per il finanziamento di Regione Lombardia (80 per cento) è pari a 490.048,98.

“Sono due impianti – commenta il sindaco Roberto Di Stefano – su cui ci siamo impegnati fortemente nel nostro programma elettorale. Dopo il bando sulle scuole, anche in questo caso con attenzione e programmazione, cerchiamo di aderire a un nuovo bando regionale, puntando a ottenere fondi dalla Regione Lombardia. Il Manin da 4 anni è in queste condizioni, con grandi disagi per le attività, con gravi problemi mai affrontati adeguatamente. La piscina Olimpia ha necessità di importanti interventi per salvaguardare la struttura. Lo sport è una priorità per la nostra amministrazione, la città merita degli impianti in salute e con costante manutenzione. Crediamo nei nostri progetti e auspichiamo di riuscire a ottenere i fondi per far partire i lavori, attesi da tempo dai sestesi. Lo facciamo non gravando sulle tasche dei sestesi ma con un’oculata e pronta adesione ai bandi che vengono pubblicati”.
ARTICOLI CORRELATI