Mer. 10 Ago. 2022
HomeCusano MilaninoRoma Capitale, rally amaro (e sfortunato) per Rachele Somaschini

Roma Capitale, rally amaro (e sfortunato) per Rachele Somaschini

[textmarker color=”E63631″]CUSANO MILANINO[/textmarker] – Non è stato un esordio da ricordare per Rachele Somaschini quello al Roma Capitale, la gara capitolina inserita nel calendario del FIA European Rally Championship.

Somaschini, che fino a qualche settimana fa non doveva essere della partita a causa di un ricovero programmato, è stata costretta a uno stop forzato a causa della rottura della cinghia della pompa dell’acqua. Dopo alcuni impedimenti nel corso della prova spettacolo di venerdì, nella giornata di sabato la driver di Cusano Milanino ha dimostrato di avere un buon passo nelle selettive prove capitoline, salvo poi dover rallentare nella PS7 e ritirarsi durante la PS8 “Pico Superstage” a causa di problemi all’alternatore che già si erano presentati nelle ultime prove speciali. Vettura riparata e di nuovo in gara domenica per due sole prove speciali, prima del ritiro definitivo.

C’è grande rammarico e delusione per questo ritiro – ha commentato Rachele Somaschini – Avevamo fatto un ottimo lavoro con le note durante  le ricognizioni e credevamo davvero di poter far bene. Purtroppo però in 220 chilometri di rally e può succedere di tutto e nel nostro caso la vettura non ci ha permesso di poter dire la nostra. Sono comunque contenta di quanto fatto nella giornata di sabato e della grande esperienza accumulata nel corso di questi giorni. Ci dispiace tanto perché il lavoro è stato davvero tantissimo ed avevamo un buon ritmo, fino al problema elettrico di sabato sera che ha precluso la nostra classifica”.

Ma se dal punto di vista sportivo, il 6° Rally di Roma Capitale non è sicuramente da ricordare, grande visibilità è stata data all’iniziativa #CorrerePerUnRespiro a sostegno della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus. Sia nel corso della Prova Spettacolo del “Colosseo Quadrato”, sia nel parco assistenza di Fiuggi i volontari della Fondazione hanno potuto sensibilizzare sull’importanza della ricerca.

ARTICOLI CORRELATI