Ven. 03 Dic. 2021
HomeAttualitàSesto, l'amministrazione vieta a un cittadino di riparare un'altalena

Sesto, l’amministrazione vieta a un cittadino di riparare un’altalena

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – E’ un caso destinato a far discutere quello della “altalena negata” in via Puricelli Guerra a Sesto San Giovanni. Qualche giorno fa un cittadino volenteroso, tale Antonio Zaza, aveva acquistato un seggiolino perfettamente omologato e lo aveva installato su un’altalena di quel giardino che da molti mesi è fuori uso. In poche ore sono stati molti a ringraziare per quel gesto. Qualcuno ha anche ringraziato il sindaco per la sua solerzia nel risolvere il problema. Ma in realtà il Comune non aveva alcun merito. Anzi, è entrato in scena, come al solito a gamba tesa, e ha scatenato la polemica.

L’amministrazione comunale, pare per bocca dell’assessore all’Ambiente, ha imposto lo smontaggio del seggiolino che, sebbene omologato, non è stato montato dai tecnici comunali e soprattutto non è stato certificato. In effetti la legge prevede che tutto venga certificato, altrimenti in caso di incidente o rottura le responsabilità cadrebbero sul Comune o su chi l’ha montata. In breve il signor Zaza, che aveva dedicato quel seggiolino alla moglie, ha dovuto smontarlo e portarlo a casa.

Ora, se è vero che le leggi vanno rispettate, soprattutto quando si parla di sicurezza, non sarebbe stato più logico e normale accordarsi con il signor Zaza, affinché venisse assistito sai tecnici comunali nel montaggio e nella certificazione? In realtà noi italiani siamo sempre pronti a complicare anche gli affari più semplici, soprattutto se di mezzo c’è la politica.

ARTICOLI CORRELATI