Mar. 25 Giu. 2024
HomeIn evidenzaSesto, Pd: "Falso in bilancio? E' il sindaco che dice il falso"

Sesto, Pd: “Falso in bilancio? E’ il sindaco che dice il falso”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Con una lunga nota firmata dalle segreterie di Milano e Sesto San Giovanni, il Partito Democratico replica all’annuncio del sindaco sul buco nel bilancio comunale sestese. “Con le sue dichiarazioni sul bilancio il sindaco Di Stefano cerca di sfruttare una questione tecnico-amministrativa per far dimenticare i guai della sua giunta.
Anche se La Corte dei Conti dovesse accogliere le osservazioni del sindaco, non si certificherebbe alcun buco di bilancio ma un disavanzo esclusivamente tecnico”, dicono dal Pd.

In pratica, secondo i dem, Di Stefano, in un momento di fortissima tensione per il suo governo, avrebbe tentato l’ennesimo colpo a sorpresa per distogliere l’attenzione dalla crisi politica del centro destra. “Il disavanzo di bilancio non dipende affatto da un ‘taroccamento’. E’ invece la conseguenza di una eventuale diversa interpretazione della normativa relativa al Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità, che hanno i Comuni. Un’interpretazione tecnica, senza colpa e senza dolo, che, è bene ricordarlo, ha riguardato anche numerosi altri Comuni italiani, tanto che la finanziaria 2018 ha ritenuto opportuno normare queste situazioni. Impossibile non notare la curiosa coincidenza tra l’enfasi data dal sindaco Di Stefano alla questione e la crisi della giunta sestese, esplosa con le dimissioni dell’assessore Tittaferrante prima e del vicesindaco Caponi poi. La conferenza stampa convocata dal primo cittadino e i suoi toni sanno tanto di arma di distrazione di massa, per tentare di nascondere il vuoto di questo primo anno di giunta di centrodestra e le tensioni che la dilaniano dall’interno”, si legge nel comunicato del Pd.

Che poi si chiude così: “In grossa difficoltà Di Stefano prova oggi a fare l’unica cosa che gli riesce bene: fare campagna elettorale, questa volta cercando un appiglio in questioni tecniche. Gli ricordiamo che, nell’arrampicata chi sceglie un appiglio sbagliato rischia di cadere e farsi male”.

ARTICOLI CORRELATI