Dom. 23 Gen. 2022
HomeAttualitàAutovelox Fulvio Testi, partito il ricorso al Tar

Autovelox Fulvio Testi, partito il ricorso al Tar

[textmarker color=”E63631″]MILANO[/textmarker] – “Oggi, 16 aprile 2017, viene consegnato agli Ufficiali giudiziari perché sia notificato al Comune di Milano il Ricorso al Tar proposto da un gran numero di multati avverso i provvedimenti con i quali il Comune ha attivato il contestato autovelox di viale Fulvio Testi, che, come noto, ha mietuto migliaia di vittime”. Comincia così il comunicato diffuso da alcuni degli automobilisti multati dal nuovo autovelox posto su viale Fulvio Testi.

E’ quindi partito ufficialmente il ricorso al Tar. L’idea è nata in seno al gruppo e alla pagina Facebook dove è “covata” la rivolta dei cittadini che si sentono ingiustamente puniti dalla raffica di contravvenzioni. “Questa iniziativa si aggiunge alla moltitudine di ricorsi già presentati al Giudice di Pace e al Prefetto. L’ avvocato Raffaello Ricci dello Studio Mangia di Milano, legale dei ricorrenti, ha chiarito che l’iniziativa avanti il Giudice amministrativo è frutto dello spirito civico ed espressione della volontà di un gruppo di cittadini di far accertare dal Giudice competente le plurime illegittimità del procedimento amministrativo che hanno portato il Comune ad attivare, a ridosso di Natale,  un autovelox del quale non si avvertiva, invero, l’oggettiva necessità”, prosegue la nota del gruppo.

“In particolare, come dovrebbe essere noto, il Codice della Strada prevede che con gli autovelox gli Enti locali debbano prevenire l’incidentalità di alcuni tratti di strada ‘pericolosi’ e non, come è avvenuto, rimpinguare le casse comunali. Non è, infatti, compito della Pubblica amministrazione vessare i cittadini, bensì educare gli stessi ad un corretto utilizzo della viabilità pubblica”, si chiude il comunicato.
ARTICOLI CORRELATI