Ven. 28 Gen. 2022
HomeBressoI sindaci ricorrono al Tar per impedire lo sviluppo dell'aeroporto di Bresso

I sindaci ricorrono al Tar per impedire lo sviluppo dell’aeroporto di Bresso

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – E’ culminato in un ricorso al Tar contro l’Enac il braccio di ferro istituzionale che da circa un mese vede contrapposti i comuni del Nordmilano, il Parco Nord ed Enac, l’Ente di aviazione civile. Quest’ultimo ha infatti pubblicato un bando per assegnare l’intero scalo aeroportuale di Bresso a un unico gestore con il compito di svilupparne le attività di volo. Un atto che i sindaci di Bresso, Cinisello e più in generale del Nordmilano, ritengono insensato e soprattutto irregolare.

Secondo Ugo Vecchiarelli che si è fatto promotore del ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, quel bando viola il Protocollo d’Intesa siglato anche da Enac nel 2007 a Roma. Un accordo che limita le attività del campovolo di Bresso ai soli voli turistici. Inoltre, secondo Vecchiarelli, anche il Demanio ha intimato lo stop a qualsiasi gara di gestione, in quanto i terreni sui quali sorge l’aeroporto devono essere assoggettati a speciali procedure.

La gara per assegnare la gestione dell’aeroporto scade il 4 gennaio 2018.

 

ARTICOLI CORRELATI