Ven. 03 Dic. 2021
HomeIn evidenzaPro Sesto in piazza senza nascondere quel sogno chiamato Lega Pro

Pro Sesto in piazza senza nascondere quel sogno chiamato Lega Pro

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Nessuno lo ha detto in modo esplicito, ma è chiaro che la Pro Sesto quest’anno punta, più che mai, alla promozione in Lega Pro. Ieri la presentazione della prima squadra in centro a Sesto, in piazza Petazzi, all’ombra del campanile di Santo Stefano: nessuno ha nominato la parola “Serie C” anche se si è capito che le ambizioni di promozione sono nel cuore e nella mente di tutto lo staff sestese.

“Proclami non ne faccio, non mi appartengono. Posso solo ringraziare la Società per lo staff di altissimo livello e i giocatori di grande qualità che mi ha messo a disposizione. Certamente ogni partita, a cominciare da domenica con il Como, scenderemo in campo per vincere perché è lì su che vogliamo stare come tutti a Sesto sognano quest’anno. Poi se, nonostante il valore ed il sacrificio dei miei ragazzi, qualcuna delle nostre avversarie dimostrasse di meritare più di noi sarei il primo a complimentarmi”, ha detto Parravicini, tecnico della compagine di Serie D.

Il presidente Albertini ha introdotto la presentazione della squadra femminile: per la prima volta nella storia ultracentenaria del club di Sesto San Giovanni c’è una squadra di calcio in rosa. “C’è un interesse crescente nei confronti della società e di questo siamo molto contenti. Ci inorgoglisce il fatto di aver lanciato una scuola calcio femminile, si tratta di una vera e propria novità per il nostro club, un progetto in cui abbiamo creduto molto”, le parole di Gabriele Albertini.

“La Pro ha scritto la storia e rappresenta anche un importantissimo valore sociale: i progetti che vengono portati avanti dalla società sono un vanto per Sesto”, il saluto del vice sindaco Gianpaolo Caponi. Assente il primo cittadino, Roberto Di Stefano che, in udienza in Vaticano, ha consegnato al Santo Padre una maglia della squadra firmata da tutti i giocatori.

Mauro Ferrero, amministratore delegato della Pro Sesto, ha aggiunto: “Abbiamo un obiettivo: diventare un eccellenza sportiva, sociale e imprenditoriale a livello nazionale. Passo dopo passo ce la faremo”. Domenica il via al campionato di Serie D. I ragazzi di Parravicini, freschi di sconfitta, con uscita di scena, in Coppa Italia (ko ai rigori contro il Caravaggio), se la vedranno col Como sul campo neutro di Seregno.

ARTICOLI CORRELATI