Mar. 06 Dic. 2022
HomePoliticaChittò: "Nuova fase". E poi bacchetta Di Stefano su General Electric

Chittò: “Nuova fase”. E poi bacchetta Di Stefano su General Electric

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “Prima di scrivere queste righe ho aspettato che decantassero le emozioni della difficile serata di domenica 25 giugno. Saremo chiamati all’opposizione e ad una vigilanza attenta sull’operato dell’amministrazione di destra, e io sono pronta a farlo”. Lo ha scritto nei giorni scorsi sulla sua pagina Facebook Monica Chittò, ex sindaco di Sesto. Che si dice pronta a seguire da vicino le sorti della sua città e a vigilare sull’operato dei nuovi amministratori.

“Siamo chiamati a capire come si ricostruisce un orientamento progressista e si riconquista la fiducia degli elettori che ci hanno lasciato, e soprattutto dei ceti popolari che non si riconoscono più nelle nostre proposte. Sono certa che svolgeremo questo compito insieme”, ha aggiunto l’ex primo cittadino.

Che poi, in un post successivo, bacchetta il nuovo sindaco Di Stefano con un commento dal titolo “Caro sindaco se ci sei batti un colpo”. “Caro Sindaco, mentre tu oggi fotografavi con orgoglio l’intervento sui ciuffi d’erba cresciuti (inopportunamente!) in alcuni punti della pista ciclabile di via Carlo Marx, a Roma, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, si svolgeva una importante riunione circa il destino dei lavoratori della General Electric di Sesto e non solo. Caro Sindaco, il tuo posto oggi non era sulla pista ciclabile a guardare l’erbetta impertinente, ma a Roma, a quel tavolo ministeriale, per proseguire l’impegno dell’istituzione pubblica cittadina in difesa di quei lavoratori”.

ARTICOLI CORRELATI