Lun. 22 Apr. 2024
HomePoliticaRaccomandazioni in cambio di voto a Sesto? Esplode il caso Foderaro

Raccomandazioni in cambio di voto a Sesto? Esplode il caso Foderaro

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Il caso è esploso sabato scorso quando La Stampa di Torino ha dato notizia di una mail inviata dal candidato del Movimento 5 Stelle Antonio Foderaro al suo avversario di Forza Italia, Roberto Di Stefano, oggi sindaco di Sesto San Giovanni.

Foderaro avrebbe trasmesso il suo curriculum all’avversario. E secondo quanto pubblicato dalla Stampa lo avrebbe fatto per chiedere un posto in una partecipata della Regione, ma di questo non vi sono conferme.

E’ bastata questa mail, che sarebbe stata inviata il 14 giugno (cioè 3 giorni dopo il primo turno) a scatenare una durissima polemica politica in una città già chiamata a costruire primo governo di centro destra della sua storia. Il Movimento 5 Stelle non ha perso tempo a scaricare il suo ormai ex candidato sindaco.

“Tutto questo teorema di fantapolitica nasce da un curriculum vitae inviato per posta elettronica con una breve descrizione del mio profilo professionale – ha scritto Foderaro sul suo profilo per giustificarsi – . Tanto è bastato per certificare uno scambio illecito di voti e favori. Non pensavamo si arrivasse tanto. Probabilmente qualcuno vuole delegittimare il Movimento 5 stelle, che fa della trasparenza e della legalità i suoi valori fondanti. Sicuramente è stata una sciocchezza mandare il mio cv sotto quella forma. Un peccato di ingenuità”.

Il candidato ha già fatto sapere di voler rimettere il suo incarico di consigliere comunale nelle mani del partito. Dunque è presumibile che arriverà dimissionario alla prima seduta di consiglio comunale, mettendo fine alla sua carriera politica ancora prima di cominciarla.

In difficoltà è anche Roberto Di Stefano, che in questi giorni sta faticando a costruire la sua nuova giunta, tra richieste e veti. Chi ha pubblicato questa mail privata è probabilmente del suo entourage. E non gli ha fato certo un buon servizio.

Nella foto Foderaro con Di Battista in campagna elettorale

 

ARTICOLI CORRELATI