Dom. 23 Gen. 2022
HomePoliticaCittà della Salute, nuova sentenza del Tar. Chittò: "Ora Regione faccia la...

Città della Salute, nuova sentenza del Tar. Chittò: “Ora Regione faccia la sua parte”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “Regione Lombardia valuti di procedere al più presto alla stipula del contratto considerata la permanente assenza a tutt’oggi di provvedimenti di sospensione”. Il Comune di Sesto San Giovanni forza la mano sulla Città della Salute e delle Ricerca e chiede a Regione di fare la sua parte.

E’ arrivata infatti ieri la sentenza del Tar della Lombardia in merito al ricorso di Salini Impregilo contro l’affidamento a Condotte d’Acqua dell’appalto per la realizzazione della Città della Salute e della Ricerca sulle aree Falck.

“In relazione al percorso di aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della Città della Salute e della Ricerca, ho registrato con soddisfazione che prima il Tar e poi il Consiglio di Stato abbiano fin qui respinto i ricorsi presentati e che, conseguentemente, sia stata confermata l’aggiudicazione dell’opera. Oggi, a fronte di un ennesimo ricorso da parte del soggetto che ha fin qui visto rigettare le proprie opposizioni dai giudici amministrativi, rilevo però negativamente che Infrastrutture Lombarde, che gestisce l’opera per conto di Regione Lombardia, non abbia ancora sottoscritto il contratto con l’aggiudicatario, nonostante da parte del nostro Comune fosse stata evidenziata questa possibilità. Chiedo dunque alla Regione uno scatto ed un’assunzione di responsabilità, così come avvenuto per Expo: in quel caso, peraltro, se si fossero osservate le stesse cautele applicate per la Città della Salute, l’Esposizione a Rho non si sarebbe mai fatta”, ha detto il sindaco Chittò.

ARTICOLI CORRELATI