Lun. 22 Apr. 2024
HomeBressoCittà Metropolitana: parlamentari in soccorso del trasporto pubblico locale

Città Metropolitana: parlamentari in soccorso del trasporto pubblico locale

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Il vice sindaco di Città Metropolitana, Arianna Censi, e Siria Trezzi, consigliere delegato di Città Metropolitana con delega ai Trasporti e alla mobilità, hanno incontrato ieri alcuni parlamentari per discutere insieme dei tagli alle linee di trasporto pubblico locale. All’incontro, in scena a Palazzo Isimbardi, sede di Città Metropolitana di Milano, erano presenti il presidente dell’Agenzia Tpl di bacino Umberto Regalia, i senatori Gabriele Albertini e Giacomo Caliendo, gli onorevoli Daniela Gasparini e Matteo Mauri, il presidente della Provincia di Monza e Brianza, Luigi Ponti e l’assessore ai trasporti del Comune di Milano, Marco Granelli.

“Innanzitutto ringrazio i parlamentari per essere venuti. Abbiamo spiegato loro che non possiamo tagliare il trasporto pubblico. Ne va non solo del benessere dei cittadini ma del futuro stesso della Città metropolitana. Quello del trasporto pubblico è una sfida che la metropoli milanese non può perdere se vuole dirsi tale. Sottoporrò il tema all’assessore regionale Beccalossi con la quale abbiamo costruito una forte e positiva collaborazione istituzionale”, ha detto la Censi.

I parlamentari presenti si sono impegnati affinché il tema Città Metropolitana e il tema trasporto pubblico locale diventino una priorità in sede legislativa, fin da subito con il varo del decreto Enti locali, e con l’impegno di porre la questione all’interno della eventuale riforma della legge 56/14 (Delrio).

“Ottanta sindaci hanno sottoscritto un documento di sostegno al trasporto pubblico – ha ricordato Siria Trezzi, consigliera delegata ai trasporti – e ci sono due mozioni votate dal Consiglio regionale lombardo. Questo mi pare di per sé già indicativo dell’importanza che la vicenda va assumendo. L’Agenzia di bacino rappresenta circa il 50 per cento del trasporto pubblico locale in Lombardia ed è una delle esperienze più rilevanti del paese. E tutte le istituzioni coinvolte, dalla Regione ai Comuni, sono consapevoli che al di là delle divisioni politiche tutti siamo al servizio del territorio che rappresentiamo”.

 

ARTICOLI CORRELATI