Lun. 04 Mar. 2024
HomeCinisello BalsamoTerrorismo, Penati si scaglia contro l'ex Imam di Cinisello El Santawy

Terrorismo, Penati si scaglia contro l’ex Imam di Cinisello El Santawy

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – “La mia piena solidarietà a Siria Trezzi, sindaca di Cinisello, fatta segno di dichiarazioni inammissibili da parte di El Santawy, ex imam nella città”. Lo afferma Filippo Penati, ex presidente della provincia di Milano ed ex capo della segreteria politica di Pierluigi Bersani (oltre che ex sindaco di Sesto San Giovani), intervenendo sulle polemiche scaturite dopo alcune frasi contro il sindaco dell’ex imam del paese, dove, tra l’altro, si trova la sede della ditta da cui era partito il Tir poi sequestrato per l’attentato di Berlino.

“Che un ‘personaggio’, fa bene a definirlo così la Sindaca, già allontanato dalla comunità e che ha dichiarato pubblico sostegno ai foreigner fighters Isis, definendoli combattenti di fede e sottolineato di non gradire la democrazia, si metta a far la morale ad un pubblico amministratore democratico non è tollerabile”, afferma Penati ricordando il grande lavoro per l’integrazione fatto dall’amministrazione guidata da Siria Trezzì.

“È proprio su figuri come questo, che sfruttano le nostre libertà e il nostro stato di diritto ben altri obiettivi che non la civile convivenza, che occorre intervenire – conclude – eliminando zone d’ombra, ambiguità se non aperto fiancheggiamento dichiarato alle bande di assassini dell’islamismo terrorista». Sulle dichiarazioni di El Santawy era già intervenuta la stessa sindaca con una nota pubblicata sul sito del Comune e nella quale rende noto di aver convocato il Presidente dell’associazione Muin Qaraqe e contattato il referente del Coordinamento Associazioni Islamiche di Milano (Caim) Davide Piccardo “per chiedere a quale titolo parli il signor Usama e quale ruolo ricopra all’interno della Comunità cinisellese”.

ARTICOLI CORRELATI