Sab. 01 Ott. 2022
HomeCronacaRefugees not welcome: l'adesivo razzista a Sesto. Si temono azioni violente

Refugees not welcome: l’adesivo razzista a Sesto. Si temono azioni violente

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Una scritta: “Refugeees not welcome”, cioè “Profughi, non siete i benvenuti”. E quattro disegni, quattro immagini stilizzate che raffigurano un uomo che accoltella un altro uomo, un uomo riverso in terra in un mare di alcol, una figura umana che indossa una cintura esplosiva e, per chiudere, un uomo che aggredisce e accoltella una donna. Un messaggio chiaro, no? E’ comparso su un adesivo rinvenuto ieri a Sesto San Giovanni, nei pressi del centro commerciale Vulcano di viale Italia.

Un messaggio palesemente razzista che ha allarmato le forze dell’ordine che sono giunte sul posto, hanno analizzato l’adesivo e stanno cercando traccia di altre copie in città. Insomma, l’uccisione di Anis Amri a Sesto sta portando conseguenze in ogni direzione. Gli agenti della polizia di Stato, intervenuti a Sesto, non escludono che si possa trattare anche di una bravata: ma il rischio è la diffusione di messaggi razzisti che possano anche sfociare in episodi di violenza dato che sul territorio del Nordmilano la presenza di profughi e rifugiati (richiedenti asilo) è massiccia.

ARTICOLI CORRELATI