Mar. 16 Apr. 2024
HomeCinisello BalsamoBeccalossi: "Criticità nei centri islamici di Sesto e Cinisello". E Salvini chiede...

Beccalossi: “Criticità nei centri islamici di Sesto e Cinisello”. E Salvini chiede di fermare la moschea

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – “I luoghi di culto islamici di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni, le due città salite, loro malgrado, alla ribalta delle cronache, fanno parte delle ‘criticità’ emerse dal monitoraggio che la Regione ha effettuato in stretta collaborazione con i Comuni della Lombardia”. Sono le paolr eid Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Città Metropolitana, delegata dal presidente Maroni a porre in essere azioni mirate al contrasto del radicalismo islamico, interviene così nel dibattito sull’uccisione del terrorista Anis Amri.

Ricordando proprio la ricerca fatta per la Regione, uno studio che ha monitorato il territorio facendo emergere i centri di culto “abusivi”, cioè quelli critici. E Cinisello Balsamo, da dove è partito il camion con cui è stata compiuta la strage di Berlino, rientrava proprio in quella mappa. Per quanto riguarda Sesto San Giovanni, la Beccalossi era passata dalla città, pochi giorni dopo la presentazione di quello studio, per un sopralluogo in via Luini, laddove c’è la tensostruttura provvisoria della comunità islamica e dove sorgerà la moschea più grande della Regione (NELLA FOTO L’ASSESSORE REGIONALE A SESTO IN VIA LUINI).

“Sono già 700 i sindaci che hanno risposto alla nostra richiesta di mappatura di moschee, centri culturali islamici e scuole coraniche. Un’azione fortemente voluta dal presidente Maroni, che – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – ha già prodotto i primi effetti, visto che Prefettura di Milano, carabinieri e polizia hanno richiesto la nostra documentazione. Circa il 10% delle risposte dei sindaci sono state catalogate come ‘criticità’, nel senso che sono situazioni da approfondire perchè potrebbero non rispondere ai requisiti previsti dalla legge urbanistica sui luoghi di culto approvata da Regione Lombardia nel 2015. Tra queste ci sono anche quelle di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni”.

Sulla moschea di Sesto si è espresso anche il leader del Carroccio, Matteo Salvini. Il segretario della Lega Nord è stato in presidio a Sesto la vigilia di Natale e ha chiesto che venga fermata la costruzione della moschea di via Luini.

ARTICOLI CORRELATI