Sab. 02 Mar. 2024
HomeAttualitàCinisello manda in pensione i cassonetti della spazzatura

Cinisello manda in pensione i cassonetti della spazzatura

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Per migliorare ancora la percentuale di raccolta differenziata il Comune di Cinisello ha deciso di eliminare i grandi cassonetti dei rifiuti. Attualmente la percentuale di raccolta differenziata in città è del 54,7%. “Ma si può fare di più. L’obiettivo fissato dalle Direttive nazionali ed europee è di raggiungere il 65% nel 2020; l’amministrazione comunale si propone di arrivare al 56% entro la fine del 2016”, dicono dal Comune.

“Una sfida ambiziosa – spiega l’ingegner Bonotti, amministratore unico di Nord Milano Ambiente -, ma ricordiamo che per perfezionare la raccolta differenziata bastano piccoli gesti che, sommati, restituiranno importanti benefici per ognuno di noi. Aumentare la quantità di materiale riciclabile si traduce non solo in un grande regalo all’ambiente, ma anche in un’immediata riduzione dei costi e un risparmio sulla tassa sui rifiuti”.

Così saranno eliminati i cassonetti porta rifiuti di grosse dimensioni su tutto il territorio cittadino e nelle proprietà private. Sono quelli da 1.100 e da 1.700 litri di colore verde, utilizzati per la frazione secca. Obiettivo: consentire un maggior controllo dei rifiuti conferiti e quindi differenziare meglio.

In questi giorni è stata emessa l’ordinanza che ne prevede la rimozione a partire dal 19 settembre. La raccolta della frazione indifferenziata dovrà avvenire esclusivamente in sacchi di colore trasparente da 100 litri. Il mancato rispetto dell’ordinanza comporterà l’applicazione di una sanzione che può andare da 150 fino a 500 euro. Da metà settembre dunque occorrerà contattare il numero verde della Nord Milano Ambiente 800 421738 per concordare il ritiro dei cassonetti.

FOTO: L’INGRESSO DELLA DISCARICA DI CINISELLO

 

ARTICOLI CORRELATI