Mar. 21 Mag. 2024
HomeAttualitàNidi Gratis, anche Cinisello aderisce al bando regionale

Nidi Gratis, anche Cinisello aderisce al bando regionale

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Anche Cinisello Balsamo ha aderito alla misura “Nidi Gratis” ed è nel primo gruppo dei Comuni idonei selezionati da Regione Lombardia. L’appello lanciato martedì 14 giugno da Nordmilano24 per spingere i Comuni a rendere pubblica la loro adesione e promuoverla in favore delle famiglie, ha ottenuto un primo effetto. Mercoledì il Comune di Cinisello ha reso pubblica la sua adesione al bando regionale che consentirà a molte famiglie cinisellesi di poter utilizzare i nidi comunali e convenzionati senza pagare la retta.

“Apprendiamo con soddisfazione che Cinisello Balsamo è tra i primi Comuni selezionati dalla Regione e che potremo quindi offrire un’ulteriore opportunità alle famiglie sul nostro territorio – dichiara Letizia Villa, assessore alle Politiche educative – I cittadini di questi Comuni, quindi anche i cinisellesi, che rispondono ai requisiti previsti dal bando potranno beneficiare del contributo, che si applica retroattivamente per chi risulta iscritto a partire dalla data del 1 maggio 2016″.

Tre i requisiti necessari per la richiesta: avere un Isee inferiore o uguale a 20.000 euro; entrambi i genitori devono essere occupati,residenti in Regione Lombardia e almeno uno dei due residente da 5 anni continui all’atto di presentazione della domanda. Nel caso di nuclei monogenitoriali i requisiti devono essere posseduti dal solo genitore presente.

Una volta ricevuto il contributo dalla Regione, l’ufficio Nidi provvederà a rimborsare alle famiglie beneficiarie le rette già versate e relative alle mensilità di maggio, giugno, luglio e agosto 2016. Dall’1 settembre possono presentare domanda anche le famiglie i cui bambini frequenteranno il servizio nel prossimo anno scolastico.

Al momento non è stato pubblicato da Regione Lombardia l’elenco completo dei Comuni che aderiscono. Lo farà solamente a metà luglio, quando il bando sarà chiuso. Per ora sono gli stessi comuni a dover pubblicizzare l’iniziativa se vogliono consentire ai loro cittadini di usufruire del beneficio economico che può arrivare a pesare anche 4mila euro l’anno a famiglia. Solo Paderno Dugnano lo aveva fatto. Cinisello lo ha fatto, ma solo dopo la nostra sollecitazione. Ora attendiamo gli altri Comuni del Nordmilano.

Dal documento regionale si scopre che sono ben 211 le amministrazioni locali che in queste settimane hanno richiesto di aderire all’iniziativa e, di queste, 158 quelle valutate in possesso dei requisiti previsti dal programma che mira ad azzerare le rette pagate dalle famiglie per iscrivere i figli agli asili nido.

Nella foto simbolica il sindaco Siria Trezzi e l’Assessore Letizia Villa inaugurano l’asilo La Trottola

ARTICOLI CORRELATI