Gio. 19 Mag. 2022
HomePoliticaCdd Sesto. M5S: "Chi paga tutto questo pressapochismo? Noi"

Cdd Sesto. M5S: “Chi paga tutto questo pressapochismo? Noi”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “Fa e disfà l’è tut un laurà”. Il Movimento 5 Stelle di Sesto San Giovanni fa appello alla saggezza popolare per criticare le scelte della giunta sulla partita dei Cdd, i Centri diurni disabili. “Ma tutto questo pressapochismo chi lo paga?”, si chiedono i grillini sestesi a proposito di quanto accaduto negli ultimi mesi.

“Questa la storia in sintesi. L’Amministrazione Comunale decide di esternalizzare i Cdd; i dipendenti dicono no, le famiglie degli utenti dicono no, la cittadinanza sia in corteo che tramite raccolta firme dice no… ma il consulente legale dell’amministrazione comunale dice sì al soggetto interessato: la Fondazione Pelucca già rodata sul territorio – continuano i 5 Stelle -. Si vota in consiglio comunale, il sindaco dice che sarà un affare per i cittadini e per quattro soggetti che hanno manifestato interesse all’operazione, la maggioranza Pd vota sì, M5S vota no con altre minoranze. Si paga la parcella al consulente e si procede alla stesura del bando, si svuotano i locali amministrativi, si esternalizzano i dipendenti, arriva la scadenza del bando”.

La ricostruzione per punti dei grillini mira alla critica: “Chi paga? Gli utenti con le loro famiglie e Noi cittadini con le nostre tasse. Ora che si fa? Si procede ad un nuovo bando alle stesse condizioni? Gira la ruota, riprova, sarai più fortunato. Questo è creare il futuro per il Pd di Sesto San Giovanni, poveri noi in che mani siamo?!”.

 

ARTICOLI CORRELATI