Mer. 21 Feb. 2024
HomeCinisello BalsamoCrisi del commercio: ha chiuso l'ultima macelleria di Balsamo

Crisi del commercio: ha chiuso l’ultima macelleria di Balsamo

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – “Potremmo dare la colpa alle tasse, alla mancanza di considerazione dei piccoli negozi da parte degli amministratori locali. Mettiamoci pure una diminuzione anno dopo anno del consumo di carne in parte legato anche ai vari problemi legati alla stessa. Senza di mendicare il continuo terrorismo mediatico e mettiamoci anche l’enorme, smisurata e sleale concorrenza dei centri commerciali”. Comincia così la lettera di congendo che Gabriele Arduini ha affisso alla vetrina del suo negozio di macelleria che sabato scorso ha chiuso i battenti dopo oltre 35 anni di onorata carriera. Con lui chiude l’ultima macelleria di Balsamo. Da oggi, per chi cercherà le carni da acquistare nel quartiere che conta oltre 30mila abitanti, potrà contare solamente su due macellerie islamiche.

Gabriele, 46 anni, e membro della terza generazione di una famiglia di macellai che ha fornito carni e salumi a intere generazioni di balsamesi, è stato costretto a chiudere perché il suo negozio non reggeva più alla concorrenza dei centri commerciali. Nemmeno la scelta di alta qualità lo ha salvato. Il negozio gli imponeva 14 ore di lavoro al giorno, ma non riusciva più a garantirgli uno stipendio.

ARTICOLI CORRELATI