Mar. 26 Ott. 2021
HomeAmici animaliCani avvelenati: stasera a Cinisello una fiaccolata

Cani avvelenati: stasera a Cinisello una fiaccolata

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Questa sera a Cinisello Balsamo è in programma una fiaccolata nell’area cani di via Terenghi. La manifestazione, alla quale sono invitati i padroni e i loro fidi amici a 4 zampe, è stata organizzata dal gruppo Facebook “Cittadini di Cinisello contro avvelenamento aree di amici pelosi” con la supervisione dei Verdi.

fiaccolata cani cinisello

L’idea è nata in seguito ai sospetti casi di avvelenamento avvenuti proprio in quell’area e in altri giardinetti della città: i padroni che hanno creato il gruppo virtuale hanno anche incontrato l’assessore all’Ecologia, Ivano Ruffa, per segnalare i casi e chiedere maggiori controlli.

Secondo i padroni alcuni cani sarebbero stati avvelenati da polpette piene di lumachicida: sempre secondo il racconto degli interessati, due cani sarebbero morti. Su questo punto il dibattito è aperto, perché la clinica che ha seguito i casi, e quindi anche l’Ast (ex Asl) non confermano l’avvelenamento anche se non escludono del tutto l’ipotesi (per verificarla al 100 per cento sarebbe stata necessaria l’autopsia sul corpo degli animali).

Appuntamento questa sera alle 20.30 in via Terenghi.

Sul dibattito in corso si è innestato anche il parere di Giuseppe Berlino e Angelo Di Lauro, consiglieri comunali della lista civica La Tua Città. “La nostra Lista Civica ha presentato al sindaco un ordine del giorno che chiede di adeguare le aree cani della nostra città a standard di maggior decoro, sanificazione e sicurezza”, dicono i politici che presenzieranno alla fiaccolata. “Le aree predisposte all’accoglienza degli animali e dei loro proprietari non risultano a oggi rispondere ai minimi ed essenziali requisiti di sicurezza ed agibilità, poiché prive ad esempio di idonei impianti di illuminazione, cestini e distributori di sacchetti per la raccolta delle deiezioni, fontanelle interne per l’erogazione di acqua potabile, adeguata manutenzione del verde, strutture giochi per animali e, cosa ancor più necessaria, visto anche gli ultimi e recenti episodi riscontrati con sospetta presenza di sostanze avvelenate, anche di impianti di videosorveglianza”, ribadiscono Berlino e Di Lauro. “Occorre affrontare la questione sicurezza con fermezza e decisione nell’interesse di tutti ed in particolar modo degli ‘amici a quattro zampe’. Per questo si chiede al sindaco e alla giunta di stanziare, nella prima variazione utile di bilancio 2016, un’adeguata somma utile a consentire l’installazione di telecamere di videosorveglianza nelle aree verdi pubbliche dove insistono le aree cani cittadine. Aree cani che dovranno essere tenute in modo decoroso e fornite di idonea illuminazione, punti acqua e che dovranno essere oggetto di costante sanificazione e manutenzione del manto erboso, tale da soddisfare l’utilizzo in piena tranquillità e sicurezza dei proprietari e dei loro animali”.

ARTICOLI CORRELATI