Mer. 19 Giu. 2024
HomeCronacaAscensore bloccato a scuola: e il bambino "ingessato" deve stare a casa

Ascensore bloccato a scuola: e il bambino “ingessato” deve stare a casa

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Scuola Martiri della Libertà. Sesto San Giovanni. C’è un ascensore che da un anno quasi funziona male e da qualche mese ha smesso del tutto di fare il suo lavoro. Tanto che sono arrivate le critiche dei genitori, soprattutto di quelli costretti a utilizzare l’ascensore.

“Capisco la rabbia dei genitori, il Comune deve garantire il diritto allo studio dei bambini ed un’ascensore rotto a scuola per diversi mesi è inaccettabile”, dichiara Roberto Di Stefano, consigliere e capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale. Il quale ha presentato un’interpellanza urgente al sindaco Chittò e una diffida al Comune di Sesto affinché venga ripristinato il prima possibile l’ascensore alla scuola Martiri e consentire a tutti i bambini di accedere alle aule.

“E’ inaccettabile questa vicenda, l’ascensore avrebbe dovuto essere riparato in occasione del referendum, poi è arrivata la promessa dell’assessore ai Lavori pubblici, Mauro Bernarsi, di sistemarlo per fine aprile e nel frattempo a un bambino ingessato è stato consigliato di stare a casa. C‘è chi non ha potuto scendere in mensa a mangiare con i propri compagni per evitare di fare un sali e scendi con le stampelle, ci sono genitori che per problemi di deambulazione non hanno potuto partecipare alle riunioni di classe dei propri figli”, racconta ancora Di Stefano.

A lui gli uffici tecnici hanno fatto sapere che ci vorranno ancora tre settimane prima di decidere l’appalto e poi si faranno i lavori: “Poi tanto la scuola chiude e quindi andremo a settembre. Spiace constatare che il sindaco sia impegnato più nella campagna elettorale a organizzare brindisi e tagli di nastro che a garantire il diritto allo studio a bambini con difficoltà motorie. Inoltre la situazione diventa surreale se si considera che nonostante da febbraio i genitori abbiano segnalato più volte il problema e da oltre un anno gli ascensori funzionano a singhiozzo, il Comune non sia stato in grado di intervenire e risolvere il problema. Esiste più in generale un tema delle manutenzioni del patrimonio pubblico scolastico, che questa sinistra ha sempre valutato non come urgente”.

 

 

ARTICOLI CORRELATI