Mer. 08 Feb. 2023
HomeIn evidenzaMilan e Inter, il calcio meneghino in decadenza

Milan e Inter, il calcio meneghino in decadenza

[textmarker color=”E63631″]MILANO[/textmarker] –  Sembra non avere mai fine il periodo nero di Milan e Inter. Questa stagione sarebbe dovuta essere quella del riscatto per le due squadre di Milano, ma a due giornate dalla fine del campionato entrambe navigano in un mare d’incertezze. L’Inter, dopo una partenza molto incoraggiante, si è persa per strada, alternando buone prestazioni a tonfi inspiegabili. La sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio maturata nell’ultimo turno è l’esempio più lampante, con la squadra di Mancini apparsa sulle gambe e a tratti quasi svogliata. Il terzo posto valevole per i preliminari di Champions League, obiettivo dichiarato all’inizio della stagione, è ormai diventato irraggiungibile. Tornare in una competizione europea dopo una stagione d’assenza è importante, ma nei piani della banda di Mancini l’Europa League non era certamente la prima scelta. Alla fine del girone d’andata nei pensieri dell’Inter c’era addirittura la vittoria dello Scudetto, mentre a distanza di 4 mesi stiamo analizzando l’ennesima annata in chiaro scuro. Ora importante chiudere al meglio la stagione conquistando il quarto posto e poi ripartire il prossimo anno con maggiore motivazione per raggiungere come minimo un posto in Champions. Per la conquista matematica del quarto posto basterà una vittoria o contro l’Empoli, più che probabile vedendo le quote Serie A della 37ma giornata, o nell’ultima giornata contro il Sassuolo di Di Francesco.

Non se la passano meglio, anzi tutt’altro, i cugini del Milan. Nell’ultimo turno la squadra di Brocchi ha pareggiato per 3-3 contro il Frosinone, grazie ad un calcio di rigore di Menez nei minuti di recupero. Un risultato che non è servito ai rossoneri per mantenere la sesta posizione, ultima per approdare in Europa League. Il Sassuolo, che ha battuto l’Hellas Verona grazie ad un gol di Pellegrini, ha messo la freccia del sorpasso, lasciando il Diavolo al settimo posto. Nelle ultime due giornate il Milan dovrà fare più punti dei neroverdi, in caso contrario le speranze di qualificazione in Europa verranno affidate tutte alla Coppa Italia. Vincere la finale di Roma contro la Juventus, in programma sabato 21 maggio, consegnerebbe al club di Berlusconi il pass d’accesso ai gironi d’Europa League e permetterebbe al club di via Turati di tornare ad alzare un trofeo dopo cinque anni. I fasti di un tempo restano lontani anni luce, ma sarebbe un buon viatico per provare a riaprire un ciclo vincente.

ARTICOLI CORRELATI