Lun. 05 Dic. 2022
HomeIn evidenzaElettrosmog e tumori: il caso di via Sottocorno finisce in televisione

Elettrosmog e tumori: il caso di via Sottocorno finisce in televisione

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – Via Sottocorno, il suo elettrodotto, i suoi campi magnetici, i cittadini arrabbiati, le storie di malattia e di morte. E’ tutto raccontato nella video inchiesta “Controcorrente: vite appese a un filo” girata e montata da Marco Puelli, Claudia Mingardi, Marcella Vezzoli e Francesco Berlucchi e trasmessa da TeleAmbiente, sia in tv (canale 78 o 218 del digitale terrestre) che in streaming su internet.

orazio la corte sesto

In video anche una vecchia conoscenza sestese, l’ambientalista Orazio La Corte, che oggi collabora con la televisione. E che introduce il servizio in cui vengono raccontati i danni che l’elettrosmog ha creato e sta creando in diverse città, compresa l’area a cavallo tra Sesto e Milano di via Sottocorno. “All’inizio non si moriva di tumore ma si moriva di vecchiaia, ora invece tutto è cambiato”, racconta Massimiliano Corraini, presidente Associazione Sottocorno, che da tempo lotta perché l’elettrodotto venga interrato. Dal 2011 al 2013 nella zona sestese si sono contati 40 casi di tumore su 150 residenti, il 26 per cento della popolazione residente, un malato ogni 4 abitanti.

Ecco il video.

ARTICOLI CORRELATI