Sab. 20 Lug. 2024
HomeAttualitàAuchan Cinisello ha chiuso: parte l'iter per il restyling

Auchan Cinisello ha chiuso: parte l’iter per il restyling

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Auchan Cinisello ha definitivamente chiuso. Dopo la serrata dell’ipermercato, tutto il centro commerciale, che prendeva il nome dall’operatore francese della gdo, ha chiuso i battenti per ripresentarsi, tra due anni, più nuovo e più grande. Il 31 dicembre è stato l’ultimo giorno di apertura del grande mall che si affaccia su viale Brianza e che divide Cinisello e Sesto San Giovanni.

“All’interno del progetto urbanistico di rilancio del quartiere Bettola, è prevista la costruzione di uno dei centri commerciali di maggior rilievo a livello nazionale, nel quale Auchan avrà la proprietà di un nuovo ipermercato di 10.000 mq. Tale centro sarà dotato del collegamento al capolinea della linea della metropolitana milanese M1, che è in corso di realizzazione e in prospettiva diventerà stazione di interscambio M1/M5. Completeranno l’opera un hub per gli autobus e un importante polo direzionale”, dicono da Auchan Italia.

Un progetto ambizioso, destinato a lasciare ilsegno nel panorama della grande distribuzione organizzata: “Il progetto di ampliamento del centro prevede lo sviluppo, su una superficie affittabile di 90 mila mq (GLA), di due piani commerciali con circa 20 medie superfici, circa 300 boutiques e 30 ristoranti oltre ad un cinema multisala. La struttura sarà dotata di 3 piani di parcheggio interrati, di cui uno specificamente dedicato alla metropolitana, per un totale di oltre 7000 posti auto. La consegna dei locali è stata programmata nell’ambito del piano complessivo del progetto, la cui realizzazione sarà possibile al raggiungimento di un complesso iter urbanistico e autorizzativo in corso con la Pubblica Amministrazione”.

Appunto: il progetto di restyling del centro commerciale si inserisce all’interno del Pii Bettola che prevede un totale rinnovo del quartiere cinisellese con l’arrivo del capolinea della M1, il possibile passaggio delle M5 e la creazione di un grande centro logistico e direzionale. Proprio sul progetto si è espresso, prima di Natale, il consiglio comunale di Cinisello che ha votato la proposta di ampliamento delle superfici edificabili grazie a un cambio di destinazione urbanistica delle gallerie commerciali che permetterà all’operatore di recuperare altri 21mila metri quadrati per realizzare uffici. “Il prossimo passaggio previsto è l’adozione della proposta progettuale definitiva da parte della giunta e l’avvio dell’iter regionale per il rilascio dell’autorizzazione commerciale”, spiega Andrea Catania, assessore al Commercio.

ARTICOLI CORRELATI