Mar. 17 Mag. 2022
HomeCinisello BalsamoAtti vandalici nei giardini pubblici: l'appello del Comune

Atti vandalici nei giardini pubblici: l’appello del Comune

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Recinzioni bruciate, materiali distrutti. A Cinisello Balsamo negli ultimi giorni si sono registrati alcuni atti vandalici nei giardini di via Brunelleschi e nell’area verde di via Cilea. E così l’assessore all’Ecologia Ivano Ruffa interviene facendo appello alla cittadinanza: “Facciamo appello al senso dei cittadini, soprattutto dei giovani, e chiediamo di rispettare il bene pubblico. I recenti episodi di inciviltà in alcune aree verdi in via di riqualificazione fanno male a noi e a Cinisello Balsamo”.

Nei giardini di via Brunelleschi alcuni vandali hanno tagliato i sacchi contenenti il materiale per il tappeto antishock rovesciandone il contenuto sul prato e sulla platea di cemento appena realizzata. Nelle scorse settimane, invece, erano state bruciate le recinzioni di cantiere nell’area verde di via Cilea. “Atti che fanno rabbia perché la riqualifica di queste aree sta chiedendo un grande impegno del Settore Ambiente e Attività Produttive e i costi di questi lavori ricadono sui nostri cittadini – ha sottolineato Ivano Ruffa -. Si tratta di luoghi verdi dedicati ai bambini, che hanno diritto a vivere e giocare in ambienti sani ed accoglienti. Ci stiamo impegnando per rendere i giardini della nostra città più ospitali, ma per farlo chiediamo un maggior rispetto da parte di tutti”.

Le aree oggetto di riqualificazione sono state in tutto 13, su 31 presenti sul territorio, tra parchi e giardini, i cui lavori sono stati assegnati a settembre alla ditta TLF in seguito ad un bando. I lavori hanno riguardato sia l’istallazione di nuovi giochi, sia la manutenzione straordinaria di giochi e arredi, nel tempo vandalizzati o rimossi perché irrimediabilmente danneggiati; si sono inoltre realizzate cinque nuove aree cani per creare spazi dedicati che non interferissero con l’utilizzo delle aree gioco da parte dei bambini.

 

ARTICOLI CORRELATI