Ven. 28 Gen. 2022
HomeInterventiAssocommercio contro MM: "La città è ferita da anni"

Assocommercio contro MM: “La città è ferita da anni”

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – “MM ha dato prova ancora una volta della sua totale indifferenza anche un po’ strafottente”. Il presidente di Assocommercio di Sesto San Giovanni, Paolo Vino, commenta l’incontro andato in scena la scorsa settimana nel quartiere Restellone: i vertici di Metropolitana Milanese e alcuni rappresentanti dell’amministrazione hanno incontrato i cittadini del quartiere per parlare dei cantieri del prolungamento della M1.

“Sono emersi problemi concreti che cittadini e commercianti vivono e subiscono per una incapacità di gestione dei problemi da parte di MM. Furti, chiusure di negozi, viabilità scorretta e pericolosa, dal punto di vista materiale poco curata, zone utilizzate come magazzino e deposito diventati luoghi di rifugi per topi; sommato al degrado che la zona del Restellone vive da sempre con la presenza di aree dismesse occupate dai rom e dalla presenza di prostitute. Non ho sentito un cenno di scuse”, dice Vino che punta il dito proprio contro MM.

“La città si trova con questa enorme ferita dal 2011 e ad oggi nessuna azione seria e concreta è stata presa dall’amministrazione e dal Sindaco Chittò se non rimproverare MM del ritardo e farsi fare foto durante le visite al cantiere. Meno male che il Presidente della Regione Roberto Maroni ha messo a disposizione dei fondi per il commercio e ha obbligato il Comune a fare altrettanto altrimenti i nostri colleghi sarebbe saltati tutti. Noi di AssoCommercio chiediamo al Sindaco Chittò che se davvero le sta a cuore questa ferita della città allora alzi la voce nei confronti di MM e faccia qualcosa di concreto. Metta ad esempio una penale per ogni giorno di ritardo, non vuole farlo per ogni giorno, lo faccia per ogni mese, ma faccia qualcosa. La città merita un un po’ di attenzione”.

ARTICOLI CORRELATI