Sab. 02 Mar. 2024
HomeCinisello BalsamoGhezzi: "Attacchi ingiusti sulla Tasi. Non tartassiamo nessuno"

Ghezzi: “Attacchi ingiusti sulla Tasi. Non tartassiamo nessuno”

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – “Avevamo tentato di evitare una nuova tassa ai cinisellesi, ma i continui tagli dei contributi statali ce lo hanno impedito”. Il vice sindaco di Cinisello Balsamo, nonché assessore al Bilancio, Luca Ghezzi, respinge gli attacchi a nome della giunta e spiega le motivazioni che hanno portato all’introduzione dell’Imu e alla bocciatura dell’ordine del giorno che chiedeva l’abbassamento dell’Irpef.

“Siamo stati oggetto di accuse pesantissime perché quest’anno abbiamo applicato la Tasi ma riteniamo ingiusto dire che tartassiamo i nostri cittadini, perché nell’applicazione della Tasi abbiamo scelto di farla pesare solo sulle abitazioni principali, non graverà sulle categorie commerciali e produttive e neanche su quella degli affittuari”.

I primi bollettini arriveranno nelle case dei cinisellesi nei prossimi giorni. La prima scadenza è infatti il 16 giugno. L’aliquota varata a Cinisello è del 2,5 per mille, senza alcuna detrazione. Il gettito previsto è di circa 4 milioni di euro, ma per 3,3 milioni di euro sarà trattenuto dallo Stato. “Non verrà pagata dai cittadini con disabilità o anziani proprietari di alloggio che si trovano ricoverati in strutture come richiesto da un emendamento della minoranza. Abbiamo scelto di non ridurre l’Irpef proprio perché quasi la totalità del gettito verrà trattenuta dallo Stato. Noi dobbiamo garantire i servizi”.

ARTICOLI CORRELATI