Lun. 22 Apr. 2024
HomeCinisello BalsamoAnche la Gasparini porta la Call&Call in Parlamento

Anche la Gasparini porta la Call&Call in Parlamento

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – “Ho presentato una interrogazione al Governo, sottoscritta da altri colleghi parlamentari, affinché intervenga per ricercare soluzioni per i 186 lavoratori della azienda Call&Call. Anche l’ex sindaco di Cinisello, Daniela Gasparini, porta a Roma il caso del call center di via Cantù. Dopo Paolo Grimoldi della Lega Nord e Davide Tripiedi del Movimento 5 Stelle, che avevano già presentato due interrogazioni parlamentari puntando per altro il dito contro Jobs Act varato e voluto proprio dal Pd, ecco la “segnalazione” alla Camera dei Deputati dell’ex primo cittadino di Cinisello.

“Ho richiamato nella mia interrogazione i compiti della Commissione Lavoro che ha fatto un indagine per identificare meccanismi di tutelare del lavoro italiano, rivedendo anche le regole degli appalti e della concorrenza – aggiunge la Gasparini – . Oltre all’interrogazione, ho concordato con la sottosegretaria al lavoro Teresa Bellanova un incontro presso il Ministero con il sindaco di Cinisello Balsamo, per verificare le azioni possibili per tutelare i lavoratori che rischiano di perdere il posto di lavoro. Anche la direzione della società interessata ha assicurato il proprio impegno per non lasciare senza soluzioni i lavoratori”.

 

ARTICOLI CORRELATI