Ven. 03 Dic. 2021
HomeCinisello BalsamoIl MuFoCo riaccende i motori: parte "Vetrinetta"

Il MuFoCo riaccende i motori: parte “Vetrinetta”

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Riapre al pubblico e riprende le sue attività il MuFoCo, il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo. Prenderà il via nei prossimi giorni infatti un nuovo progetto di arte pubblica realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo, alla collaborazione dell’Associazione Marse e al sostegno di Città Metropolitana di Milano e Comune di Cinisello Balsamo.

“Vetrinetta” è aperto alla partecipazione del pubblico e culminerà in una mostra al Mufoco dal 14 marzo al 6 settembre 2015 (inaugurazione: sabato 14 marzo ore 17) e una pubblicazione che racconterà la storia di una comunità attraverso gli oggetti che custodisce. Il progetto è ideato dall’artista Paolo Riolzi su incarico del MuFoCo: si basa su uno specifico elemento di arredo – la vetrinetta, appunto – che raccoglie, custodisce e mostra all’interno delle abitazioni gli affetti personali o familiari dei proprietari e traccia in tal modo un’affascinante biografia dei ricordi e dei desideri. Considerate nel loro insieme, le vetrinette costituiscono un vero e proprio paesaggio sociale formato da infiniti micro-racconti del quotidiano, e arrivano così a comporre una fotografia-mondo dell’identità collettiva.

“Il progetto intraprende con ironia, curiosità e affetto, un lungo viaggio nel tessuto sociale della città di Cinisello Balsamo, operando all’interno della dialettica tra pubblico e privato, tra storia personale e identità collettiva, per riattivare attraverso dispositivi differenti un processo di dialogo tra le persone e tra le generazioni”, dicono dal museo di via Frova.

Per partecipare al progetto “Vetrinetta” è possibile scrivere a info.progettovetrinetta@gmail.com.

ARTICOLI CORRELATI