Mer. 08 Feb. 2023
HomeAttualitàProlungamento M1: il cantiere prosegue ma gli operai lavorano gratis

Prolungamento M1: il cantiere prosegue ma gli operai lavorano gratis

[textmarker color=”E63631″]SESTO SAN GIOVANNI[/textmarker] – I lavori proseguono senza sosta, spesso fino a notte inoltrata, per recuperare il tempo perduto nelle varie chiusure del cantiere. Ma gli operai che lavorano al prolungamento della M1 da Sesto verso Monza, non percepiscono lo stipendio. Secondo quanto rivelano i vertici del sindacato Fillea-Cgil, diversi lavoratori hanno due mensilità in arretrato, eppure i fondi ci sarebbero, circa 5 milioni di euro rastrellati dai comuni di Milano, Sesto e Monza, oltre che dalla ex Provincia e dalla Regione, sul finire del 2014 e che hanno permesso la riapertura dei cantieri.

“Tutti i dipendenti della cooperativa, me compreso, hanno solo una mensilità arretrata – precisa dell’edizione online del Corriere della Sera, Giorgio Tani, direttore generale di Acmar, cooperativa che cura i lavori -, Metropolitana Milanese, come molti committenti, ha pagato a singhiozzo, ora garantisce regolarità”.
Cooperativa, aziende ed enti si smarcano e si passano la colpa e nel frattempo gli operai minacciano di incrociare le braccia. “I fondi ricevuti a novembre e dicembre – prosegue il direttore generale -, sono andati in buona parte per pagare fornitori e subappaltatori del cantiere; comprendiamo i disagi, ci impegniamo a versare la mensilità mancante entro la fine della settimana”.

ARTICOLI CORRELATI