Mar. 26 Ott. 2021
HomeBressoChiusa la sala scommesse di via Cadorna, prosegue la lotta alle ludopatie

Chiusa la sala scommesse di via Cadorna, prosegue la lotta alle ludopatie

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – E’ stata chiusa da Polizia Locale e Polizia di Stato la sala scommesse di via Cadorna a Cinisello Balsamo. Dopo un primo sopralluogo congiunto della Polizia Locale e della Polizia di Stato, avvenuto nel mese di ottobre a seguito dell’ordinanza sindacale sul gioco d’azzardo, in tempi brevi è stato possibile dare seguito alla lotta contro la ludopatia con un intervento nei confronti di una attività non autorizzata. Dai controlli, la titolare dell’attività di scommesse on line risultava sprovvista di necessaria autorizzazione (‘ex art. 88 del T.U.L.P.S), il cui rilascio è di competenza della Questura.

Inoltre l’attività non era  conforme con le norme previste nel PGT. Di qui la denuncia alla Procura della Repubblica, a cui è seguito un provvedimento di chiusura dell’attività da parte della Questura. Nel frattempo, a carico della titolare era scattata un’ulteriore denuncia per inottemperanza.

“Finalmente l’attività di via Cadorna ha chiuso i battenti. Purtroppo su questo tipo di sale la legge nazionale non consente ai Comuni, a cui non compete la potestà autorizzativa, di intervenire con tempi più rapidi. In ogni caso, abbiamo messo in campo tutte le azioni consentite e, grazie all’operatore della Polizia Locale, manteniamo un controllo costante delle attività sul nostro territorio” dichiara l’assessore al Commercio Andrea Catania.

Prosegue nel frattempo l’iter avviato dall’Amministrazione rispetto alla sala scommesse di via Martinelli.

Sempre nell’ambito dell’iniziative di contrasto alla ludopatia promosse dall’amministrazione comunale, è in corso la mostra di vignette umoristiche al Pertini dal titolo “Azzardo: non chiamiamolo gioco”. La mostra è aperta a IlPertini di Cinisello, in via froda. Inoltre è disponibile anche a Bresso, nella sede Asl di via Centurelli 46, fino al 14 febbraio. La mostra resterà in esposizione fino a domenica 8 febbraio 2015. E’ un’iniziativa promossa da Fondazione Exodus onlus, Casa del Giovane di Pavia, Movimento No Slot, Magazine Vita, Associazione UNILAB Svolta Studenti, ANCI Lombardia, con il Patrocinio del Senato della Repubblica.

ARTICOLI CORRELATI