Gio. 30 Mag. 2024
HomeAttualitàEmergenza neve, allerta meteo in Lombardia, ma solo in montagna

Emergenza neve, allerta meteo in Lombardia, ma solo in montagna

[textmarker color=”E63631″]LOMBARDIA[/textmarker] – “Criticità moderata rischio per neve su tutti i settori alpini e prealpini a decorrere dalle ore 18 di
oggi fino a revoca”. Lo scrive una nota della Sala operativa della Protezione civile di Regione Lombardia.

PREPARARE PIANI EMERGENZA NEVE – “Le situazioni di criticità per rischio neve potrebbero essere legate soprattutto a difficoltà, rallentamenti e blocchi del traffico stradale, oltre a possibili interruzioni della fornitura di energia elettrica e/o delle linee telefoniche”. Scrive la nota.
“Si suggerisce pertanto ai Presidi territoriali la necessità di predisporre un’attenta sorveglianza del traffico da parte della Polizia Stradale e di tutte le altre Forze operanti sul territorio. Analoga sensibilizzazione nei confronti degli Enti
gestori delle Strade (ANAS, Province, Comuni) perché dispongano nei punti più opportuni tutti i mezzi spazzaneve e spargisale e provvedano ad informare gli utenti della possibilità della formazione di ghiaccio sul manto stradale.
Si consiglia a tutti i Comuni che si fossero dotati di un Piano Emergenza Neve – conclude la nota – di attuare tutte le
indicazioni previste in fase di pianificazione e di divulgare tutte le informazioni necessarie alla popolazione”.

SITUAZIONE METEOROLOGICA  -Nella giornata di oggi, venerdì 16 gennaio, nevicate dapprima deboli sulle zone alpine e prealpine con quota neve variabile: inizialmente attorno ai 1000 metri, in rialzo nel corso del pomeriggio fino verso i 1600-1800 metri circa, con accumuli in genere moderati oltre i 1200-1400 metri, localmente forti al di sopra dei 1500 metri circa. Domani, sabato 17 gennaio, persistono nevicate diffuse su Alpi e Prealpi con quota neve in progressivo abbassamento fin verso 600-800 metri e accumuli in prevalenza moderati sotto i 1500 metri, localmente forti al di sopra dei 1500 metri. Domenica 18 gennaio, attenuazione e poi esaurimento da Ovest dei fenomeni, miglioramento più marcato lunedì 19 gennaio.(Ln)

ARTICOLI CORRELATI