Dom. 03 Lug. 2022
HomeBressoReati in calo nella provincia di Milano. Nel Nordmilano emergenza furti e...

Reati in calo nella provincia di Milano. Nel Nordmilano emergenza furti e gli scippi

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Nella provincia di Milano i reati denunciato nel 2014 sono diminuiti del 6,8% rispetto all’anno precedente. Non senza un pizzico di soddisfazione è questo dato è stato presentato per primo nel corso della cosueta conferenza stampa di Polizia e Carabinieri a bilancio degli interventi effettuati nel corso dell’anno appena concluso. “Il numero dei reati, quello che definisco il ‘Pil nero’, è in netto calo e questo è l’indice di un percorso positivo che è stato fatto”, ha commentato il Questore Luigi Savina presentando i dati. Le persone arrestate dalla polizia a Milano e provincia nel 2014 sono state 3709 contro le 3564 persone dello scorso anno e le persone denunciate a piede libero sono state 18.843 contro le 16.019 dell’anno precedente. I carabinieri, invece, hanno arrestato 5500 persone e i denunciati sono stati 14.044, con un incremento di quasi il 2% rispetto all’anno precedente. In particolare, i reati totali registrati a Milano e provincia, di cui quasi il 70% sono stati denunciati ai carabinieri, sono stati 240.256 rispetto ai 257.911 del 2013, con una flessione del 6,8%. In controtendenza gli omicidi, che sono stati 27 nel 2014 contro i 22 dello scorso anno (+22,7%).

Calano invece i casi di associazione a delinquere, in flessione del 33,3% con 24 denunce nel 2014 rispetto alle 33 dell’anno precedente. Nel 2014 anche le denunce per usura sono state meno rispetto all’anno precedente (-10,5%), come quelle per riciclaggio e impiego di denaro (-18,7%). Le violenze sessuali denunciate sono state 304 contro i 401 casi del 2013 (-31%), in calo anche lo sfruttamento della prostituzione e la pornografia minorile (-27,2%). Aumentano invece in maniera significativa (+33,5%) i delitti informatici, tra cui una voce importante è quella della pedopornografia on line, oltre al cyberstalking e alle truffe informatiche: 848 i reati commessi nel 2014 rispetto ai 635 degli ultimi 12 mesi. I furti segnano una leggera flessione (-0,9% per 154.409 episodi) ma se diminuiscono i furti di auto o su auto in sosta i furti con strappo registrano +16,7% pari a 2.299 casi denunciati. Più marcato il calo delle rapine (4.290 casi nel 2014, -10,3%) sia per quanto riguarda quelle ai danni delle abitazioni ( -32,7%), in banca (-54,4%), negli uffici postali ( -25,7%), nei negozi ( -6,6%) o in strada ( -4,3%).

Le forze di polizia hanno anche messo a segno importanti operazioni antidroga. Nel 2014 polizia ha sequestrato ben 1.174 chili di droga (contro i 613 chili del 2013) tra cocaina, hascisc, eroina e droghe sintetiche. Le persone arrestate per reati legati al traffico e allo spaccio di stupefacenti sono state 694 ( lo scorso anno erano 792), quelle denunciate 332 (nel 2013 erano 327) e segnalate alla Prefettura 664 (contro le 719 dell’anno precedente). Risultati positivi anche per i carabinieri, che hanno arrestato oltre 800 spacciatori e sequestrati 938 chili di hashish, 241 di eroina, 139 di marijuana, 45 di cocaina e 114 altre di droghe sintetiche. Il Questore Savina ha anche emesso 147 Daspo nei confronti dei responsabili di disordini durante partite di calcio e manifestazioni sportive e 79 ammonimenti per atti persecutori (stalking).

L’area milanese è sempre più omogenea dal punto di vista della sicurezza. Dunque è lecito pensare che la situazione “media” registrata su tutto il territorio della provincia di Milano corrisponda almeno in gran parte a quella dei comuni del Nord Milano. Sappiamo bene che il fenomeno degli scippi rappresenta l’emergenza dell’ultimo periodo, così come i furti negli appartamenti, nelle aziende e l’accattonaggio come i furti di rame e di monumenti funebri nei cimiteri sono un’altra piaga di cui soffre il territorio.

ARTICOLI CORRELATI