Mer. 28 Set. 2022
HomeCinisello BalsamoVicecomandante dei vigili assolto dall'accusa di peculato. La soddisfazione del sindaco

Vicecomandante dei vigili assolto dall’accusa di peculato. La soddisfazione del sindaco

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] –  Il vicecomandante della polizia locale di Cinisello è stato assolto dall’accusa di peculato per aver usato l’auto di servizio per accompagnare un consulente dell’Autodromo di Monza. I fatti risalgono al settembre 2012. Il nome del commissario Carlo Sala figurava nell’inchiesta per corruzione legata alla gestione dell’autodromo da parte della società Sias. Ma il processo è stato scorporato perché al vigile cinisellese era imputato solo quel fatto separato dal resto della vicenda. Aveva accompagnato in autodromo, usando lui stesso l’auto di servizio, Emanuele Vialardi, consulente Sias poi morto in un incidente, che doveva consegnare un documento ad un finanziere. Come riporta il quotidiano il Giorno, il tribunale di Monza ha assolto dall’accusa il commissario della polizia locale di Cinisello.

AGGIORNAMENTO:

Il comunicato del sindaco di Cinisello Siria Trezzi

Conclusa la vicenda giudiziaria per gli episodi legati all’indagine riguardante funzionari pubblici e privati che gravitano attorno al Gran Premio di Formula Uno di Monza per l’anno 2012. Ieri il Tribunale di Monza ha assolto il vicecomandante della Polizia Locale poiché il fatto non costituisce reato. Piena soddisfazione della Polizia Locale, per l’esito del processo che ha portato chiarezza su una vicenda marginale che ha toccato direttamente personale appartenente al Corpo. Il sindaco Siria Trezzi e la Giunta si congratulano con il vicecomandante Carlo Sala perché finalmente è stata fatta piena luce su un fatto che da subito si era rivelato inconsistente e lo ringraziano per la professionalità dimostrata sempre e in ogni momento anche in questi mesi difficili.

(foto di repertorio: polizia locale al lavoro)

ARTICOLI CORRELATI