Sab. 22 Giu. 2024
HomeAttualitàAssegnata la gestione delle piscine: vincono ASA e GSL, ma a loro...

Assegnata la gestione delle piscine: vincono ASA e GSL, ma a loro spetterà riqualificarle

[textmarker color=”E63631″]CINISELLO BALSAMO[/textmarker] – Gestione e migliorie, sia strutturali che nei servizi offerti. Il bando relativo alle tre piscine comunali Costa, Paganelli e Alberti è stato vinto dalle associazioni sportive GSL e Asa. Saranno loro a gestire e riqualificare gli impianti natatori attraverso la procedura del project financing. Sulla base di uno studio di fattibilità, grazie agli introiti delle strutture, si provvederà tanto alla manutenzione ordinaria, quanto all’ampliamento dei servizi.

Nello specifico, la piscina Costa è stata assegnata alla Società Sportiva GSL, che già gestiva l’impianto, per una durata di 15 anni. Il progetto propone l’ampliamento dell’area spogliatoi, la realizzazione di un piccola vasca ludica e di punto ristoro per un valore delle opere stimato di 176 mila euro.

Quanto agli impianti natatori Paganelli e Alberti, resteranno all’associazione ASA Cinisello per 20 anni. Le opere interesseranno la ristrutturazione degli spogliatoi e dei servizi, la manutenzione della vasca e l’acquisto di nuove attrezzature per un valore stimato di oltre 100 mila euro. Grazie a questi investimenti, saranno anche attivati nuovi servizi e nuove attività ludico-sportive.

AJA_9546
La festa dell’Asa per scambiarsi gli auguri e celebrare insieme a dirigenti, allenatori, autorità e amici l’assegnazione

I gestori delle piscine, in sostanza, rimangono gli stessi. Ma con una modalità differente. Non solo per gli investimenti che sono chiamati a fare, in un’operazione di scambio che solleva il comune da spese importanti. Ma anche per un fatto formale: prima il gestore ufficiale era l’Unione Sportiva Cinisello (USC), un consorzio all’interno del quale rientravano GSL, ASA e Libertas. L’USC si scioglierà con il 31 dicembre. Dall’anno nuovo saranno le società in modo separato a essere impegnate nella gestione e non riceveranno il contributo annuale di 40mila euro (complessivo per le tre piscine) dal Comune.

Questa operazione ha dimostrato che l’associazionismo cinisellese è in grado di formulare proposte di alto valore contenutistico e progettuale, concorrenziali a livello di mercato –  ha dichiarato Luca Ghezzi, vicesindaco e assessore allo Sport -. Le soluzioni avanzate dalle due associazioni di nuoto locali, attraverso il bando pubblico aperto, ci permetteranno di  ammodernare gli impianti e di proporre ai cittadini una migliore  gestione del servizio, nello stesso tempo rappresenteranno un risparmio per le casse comunali” .

Siamo felicissimi della vittoria perché altrimenti, senza la gestione delle piscine, l’Asa avrebbe avuto serie difficoltà a continuare le attività con il rischio di non riuscire a rimanere in vita – dice la presidente dell’Asa Natalia Strani -. Ora certamente sarà un grosso sforzo, non facile, soprattutto in un periodo di crisi come questo, ma ci crediamo e vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento sia sportivo che sociale per i nostri 2400 soci e per tutta la città“.

AJA_9538
Natalia Strani con la torta con la scritta “Asa Forever”
ARTICOLI CORRELATI