Lun. 22 Lug. 2024
HomeAttualitàCormano, città ad alto tasso di minacce, criminalità e tangenti, secondo lo...

Cormano, città ad alto tasso di minacce, criminalità e tangenti, secondo lo studio della Bicocca

[textmarker color=”E63631″]NORDMILANO[/textmarker] – Quasi il 10% degli imprenditori di Milano e dell’area metropolitana dichiara di essersi trovato coinvolto in episodi di concussione, senza differenziazioni a livello territoriale. È quanto emerge dall’indagine «Insieme per la sicurezza» promossa da Confcommercio e Confcommercio Milano e condotta dall’Università degli Studi Milano Bicocca, presentata oggi in occasione della giornata «Legalità mi piace». Lo studio, ha preso in esame oltre quattromila questionari compilati in forma anonima e rispediti per posta da imprese milanesi e dell’hinterland che operano nel commercio, nel turismo e nei servizi. Dalle risposte emergono tentativi di concussione riusciti in circa il 42% dei casi, con una punta di oltre il 64% nell’area est del capoluogo.

I funzionari sono stati denunciati dagli imprenditori solo nell’8,3% dei casi. Dal punto di vista geografico, a Milano il fenomeno colpisce maggiormente l’area nord-est, mentre nelle altre zone (centro, aree semicentrali e sud città) non vi sono sono particolari problemi.

Fuori dal capoluogo lombardo, è l’area sud a mostrare le maggiori criticità. Dall’analisi per codice di avviamento postale, valori superiori al 50% del dato medio provinciale sono nel comune di Vaprio d’Adda. Gli altri due comuni che si distinguono per valori fortemente superiori al dato medio di riferimento sono Cormano e Castano Primo.

ARTICOLI CORRELATI