Mar. 25 Gen. 2022
HomeAttualitàLegionella, anche Cap Holding al lavoro. Vecchiarelli prova a rassicurare

Legionella, anche Cap Holding al lavoro. Vecchiarelli prova a rassicurare

[textmarker color=”E63631″]BRESSO[/textmarker] – Dopo la notizia di ieri del primo decesso a causa della legionella, si stanno intensificando gli sforzi a Bresso. Oltre ai controlli di Asl e all’impegno del comune è entrata in campo anche Cap Holding, società che gestisce le acque a Bresso e in buona parte dei comuni del Nordmilano. Qualcosa si è ottenuto; dopo i 26 prelievi dell’Asl si è circoscritta la zona contaminata in un raggio di circa 500 metri che si muove, grossomodo tra il centro cittadino e la zona sud ovest del comune.

“La legionella ha coinvolto cittadini residenti nelle vie Ariosto, Roma, Savino, Didoni, Lillo del Duca e Tagliabue. – spiega il sindaco Ugo Vecchiarelli dalle colonne de Il Giorno –. Abbiamo diffuso comunicazioni con alcune norme di comportamento ma, l’acqua del rubinetto si può bere. Ho firmato un’ordinanza che invita gli amministratori dei condomini interessati a sanificare gli ambienti comuni degli edifici”.

Venendo alla persone che hanno contratto il batterio, la prima risale a fine settembre ed è stata già dimessa dall’ospedale, il decesso è invece il secondo caso. Altri due anziani contagiati sono stati dimessi, mentre i due restanti sono ancora in ospedale; l’ultimo contagiato, settimana scorsa, parrebbe essere il più grave.

Tornando al sistema idrico cittadino, Cap Holding ha avviato un importante lavoro di sanificazione e nelle prossime due settimane si provvederà a trattare tubature, sistema di filtraggio e pozzi con il cloro. Attualmente i pozzi di Bresso sono stati distaccati e l’acqua ai cittadini arriva da Paderno Dugnano.

ARTICOLI CORRELATI